facebook rss

Nubifragio, 130mila euro di danni al Luna Park
«In 40 anni mai vista una cosa del genere»

PORTO RECANATI - Distrutte luci, pannelli e insegne nel parco giochi a Scossicci. Squarciati tetti di alcuni caravan. Il gestore, Antonio Greco: «Fortunatamente le giostre sono salve. Se ce la facciamo contiamo di ripartire già questa sera, sennò sicuramente da domani»
giovedì 11 Luglio 2019 - Ore 18:18
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Lorenzo Agostinelli 

La bufera che ha colpito l’altro ieri Porto Recanati è stata violentissima, i danni alle attività del litorale sono stati molteplici e non è stato risparmiato neanche il Luna park della zona Scossicci.

Il Luna park estivo è ormai una tradizione, da più di 40 anni infatti Antonio Greco porta le sue attrazioni sulla riviera del Conero animando le serata di turisti e non; martedì il violentissimo temporale ha colpito di sorpresa anche il suo parco ed ha costretto tutto il personale agli straordinari per tentare di limitare i danni.
«In 40 anni che vengo qua non avevo mai visto una cosa così – dice Greco – I danni? A noi ne ha fatti tantissimi, ci aggiriamo tra i 130 e i 140 mila euro di danni. Però non ci sono stati danni alle giostre o alle strutture, ma soltanto a luci, pannelli decorativi ed insegne. Fortunatamente ce ne siamo accorti prima, anche se penso che sarebbe cambiato poco anche essendo preparati, ed abbiamo legato ciò che potevamo e fatto rientrare donne e bambini». Antonio Greco indica poi i lunghi caravan che fungono da alloggio per tutti quanti quelli che vivono nel parco: «Il vento ci ha squarciato il tetto dei caravan e li ha fatti volare sopra al tetto di quella giostra, rompendo l’insegna. Però, ripeto, fortunatamente le giostre sono tutte salve e sicure».

Effettivamente, aggirandosi per il Luna park ancora infangato, le giostre sembrano tutte in buone condizioni salvo per le decorazioni e le insegne che sono state portate via dal vento. «Posso dire una cosa? Ci è andata anche bene. Ho saputo che poi la tempesta si è spostata verso giù ed ha investito il parco di un nostro conoscente provocando danni molto ma molto più gravi» – ci dice un lavoratore del parco mentre è preso dai lavori di riparazione – Se ce la facciamo contiamo di ripartire già questa sera, sennò sicuramente da domani».
Prima di andare via il signor Greco ci mostra un documento ed una certificazione: “Questa la devo portare in comune appena apre. Ho già fatto fare le verifiche e tutto è sicuro e funzionante”; dal documento, come ulteriore rassicurazione, salta all’occhio la frase “Garantisce la sicurezza per il pubblico”. Il Luna Park è quindi pronto a riaprire i battenti non appena saranno state rimontate le insegne e ripulito il disastro di uno dei temporali più violenti degli ultimi anni.

Maltempo, Porto Recanati riparte Danni da Scossicci al centro (FOTO) «Ma qui niente è compromesso»

 

</

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X