facebook rss

Vulnerabilità sismica,
scuole a caccia di risorse

ANCONA – Il Fondo progettazione per gli enti locali (istituito al Mit) prevede il cofinanziamento di tre progetti – massimo 60mila euro l'uno - finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici e delle strutture pubbliche. Il Comune sta vagliando gli istituti da proporre e c'è tempo fino al 30 agosto per presentare le domande. Intanto, è stato chiesto il finanziamento per l'adeguamento sismico di Podesti, Tommaseo e Pascoli utilizzando i fondi stanziati con un decreto del ministero dell'Interno
Print Friendly, PDF & Email

Lavori alle Domenico Savio

 

 

Scuole doriche a caccia di risorse per l’adeguamento sismico delle strutture. Rispondendo all’interrogazione del consigliere comunale pentastellato Gianluca Quacquarini, l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Manarini ha fatto sapere che il Comune ha intenzione di presentare domanda per il Fondo di progettazione per gli enti locali (istituito al ministero delle Infrastrutture con la legge di Bilancio 2018), che prevede il cofinanziamento di tre progetti – per un massimo di 60mila euro l’uno – finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici e delle strutture pubbliche, con le scuole inserite nella corsia preferenziale. Il Comune sta vagliando gli istituti da proporre e c’è tempo fino al 30 agosto per presentare le domande. «Intanto – prosegue Manarini – abbiamo chiesto il finanziamento per la progettazione definitiva ed esecutiva per l’adeguamento sismico delle scuole Podesti, Tommaseo e Pascoli utilizzando i fondi stanziati con un decreto del ministero dell’Interno ed entro il 19 agosto ci sarà l’aggiudicazione della gara d’appalto per il secondo lotto dei lavori alle Domenico Savio».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X