facebook rss

Lancio di sassi verso le grotte
del Passetto: arrivano i carabinieri

ANCONA - Intensa notte di controlli per i militari che hanno evitato che la bravata di un gruppo di ragazzini potesse ferire le persone presenti. Denunciato un automobilista trovato con un tasso alcolemico nel sangue di 2,96 g/l.. Via la patente e sequestrato il mezzo che guidava
Print Friendly, PDF & Email

 

Controlli serrati sul territorio dei carabinieri della Compagnia di Ancona. Ieri sono state messe in campo più di 20 pattuglie e il bilancio del servizio mirato è stato di più di 150 persone e 53 veicoli identificati e controllati. Numerosi gli interventi dei militari operanti, tra cui anche quello, che stanotte ha segnalato un gruppo di ragazzi lanciare sassi in direzione delle grotte del Passetto. All’arrivo dei militari nessun giovane è stato trovato sul posto ma evidentemente il vedere sopraggiungere di più pattuglie ha evitato che la bravata dei ragazzi continuasse a verificarsi e potesse ferire eventuali persone presenti nelle grotte. Numerose sono state anche le contravvenzioni elevate ai sensi del codice della strada. I carabinieri ricordano che una mancata revisione, una guida nonostante la luce semaforica non lo consentisse, un sinistro stradale provocato per forte velocità, nonché una guida in stato di ebbrezza.

Nello specifico intorno alle ore 2,40 di stanotte un automobilista sottoposto a controllo con il misuratore alcotest è risultato positivo ben oltre la soglia prevista dalla legge ovvero è stato trovato con un tasso alcolemico nel sangue di 2,96 g/l.. E’ utile ricordare che in caso di guida con tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l, sono previste la sanzione amministrativa da 532 a 2.127 euro e la sospensione della patente da tre a sei mesi; in caso di guida con tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 g/l, la sanzione è sia penale che amministrativa e consiste nell’ammenda da 800 a 3.200 euro, nell’arresto fino a sei mesi e nella sospensione della patente da sei mesi a un anno. Infine, in caso di guida con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, come nel caso dell’infrazione commessa stanotte, la sanzione, sia penale che amministrativa, consiste nell’ammenda da 1.500 a 6.000 euro, nell’arresto da sei mesi a un anno, nella sospensione della patente da uno a due anni, nel sequestro preventivo del veicolo e nella sua confisca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X