facebook rss

Addio ad Amleto Stroppa,
partigiano di 97 anni

FABRIANO - Testimone privilegiato di una storia di lotte per attestare i valori della democrazia e della libertà, aveva incontrato tanti studenti per invitarli a vigilare sulla Costituzione e per impedire che i suoi principi venissero calpestati. Domani i funerali
Print Friendly, PDF & Email

Amleto Stroppa

 

Cordoglio del Comitato Anpi di Ancona per la morte del partigiano fabrianese Amleto Stroppa, 97 anni, uno degli ultimi testimoni della lunga battaglia della Resistenza per la liberazione dell’Italia dal nazifascismo. La città della carta gli renderà omaggio domani, martedì 3 settembre, con i funerali che si terranno alle ore 10 nella chiesa della Misericordia. La salma è stata composta nella camera ardente dell’ospedale ‘Profili’ dove il partigiano è spirato ieri.

Con altri marchigiani, anche lui aveva lottato per attestare i valori della democrazia e della libertà. Testimone privilegiato di una storia c he non va dimenticata, Stroppa fu accolto, nel 2015, dall’allora presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, in occasione delle celebrazioni del 25 aprile. Si era impegnato a raccontare la propria storia partecipando a tante assemblee degli studenti per invitare i giovani, come forze sane, a vigilare sulla Costituzione per impedire che i suoi principi venissero calpestati. La sua passione politica non si era spenta nel corso del tempo e nel 2017, a 95 anni aveva accettare il ruolo di capolista per sostenere la candidatura di Vinicio Arteconi a sindaco di Fabriano. Stroppa, come raccontò lo storico Terenzio Baldoni, è stato tra i protagonisti dell’assalto del treno alla stazione di Albacina il 2 febbraio del 1944. Azione partigiana che fu la reazione al bombardamento di Fabriano dell’11 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X