facebook rss

Sopralluogo dei vigili del fuoco
alle scuole ‘Alighieri’,
Manarini: «Allarmismo ingiustificato»

ANCONA – In seguito alla segnalazione di un genitore, preoccupato per le condizioni del plesso scolastico di Collemarino, questa mattina i pompieri dorici hanno verificato la situazione. Bagno interdetto fino alla sistemazione di una fessurazione, ma non sono stati riscontrati problemi strutturali. L'assessore ai Lavori pubblici: «i lavori erano già stati programmati per lunedì»
sabato 7 Settembre 2019 - Ore 14:26
Print Friendly, PDF & Email

La scuola Dante Alighieri di Collemarino (foto Giusy Marinelli)

 

 

Sopralluogo dei Vigili del Fuoco di Ancona nelle scuole Dante Alighieri di Collemarino. In seguito alla segnalazione di un genitore, preoccupato per le condizioni dell’edifico che presenta crepe evidenti su pareti e soffitti, questa mattina i vvf dorici hanno verificato la situazione, non riscontrando però problemi strutturali tali da destare preoccupazione. È stato interdetto un bagno fino alla sistemazione di una fessurazione più importante delle altre. «I lavori di manutenzione dell’edificio erano già in programma per lunedì – fa sapere l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Manarini – ed il nostro ufficio tecnico aveva già stabilito che non ci sono problemi di agibilità. Evidentemente qualcuno non si è fidato della verifica svolta dal Comune, e siamo contenti che ci siano controlli di terzi per fugare ogni dubbio, ma questo allarmismo è ingiustificato». I genitori preoccupati che la scuola potesse non essere sicura si erano rivolti, nei giorni scorsi, anche ai carabinieri della stazione di Collemarino che, raccolte le segnalazioni, avevano trasmesso un’informativa al Comune.

Foto pubblicata sul suo profilo Facebook dalla capogruppo 5 stelle in Consiglio comunale, Daniela Diomedi

«Ci siamo subito mossi – ripercorre i passi fin qui fatti Manarini – e giovedì è andato a fare il sopralluogo il geometra, mentre ieri sono andato con l’ingegnere, la preside, la fiduciaria della scuola, il responsabile del servizio di protezione e prevenzione dell’istituto e la ditta che farà i lavori di manutenzione, concordando di farli partire lunedì. Questa protesta è cresciuta irragionevolmente perché la struttura è assolutamente in sicurezza. L’edificio presenta qualche crepa ed alcuni ammaloramenti, ma niente che ne comprometta l’agibilità». Nessun rischio, dunque, che la scuola non riapra quando il 16 settembre suonerà la prima campanella.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X