facebook rss

Esternalizzazione Ubi Banca: 
 lavoratori di  Jesi in presidio

LA MOBILITAZIONE di domani mattina è indetta da Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca-Uil e Unisin per contrastare l'esternalizzazione di 102 dipendenti della società di servizi Ubiss
Print Friendly, PDF & Email

 

Domani, venerdì 13 settembre a partire dalle ore 8.15, a inizio turno, i lavoratori delle società del Gruppo Ubi attueranno presidi e assemblee per manifestare la totale contrarietà all’operazione di esternalizzazione di Ubi Banca. Nelle Marche i presidi si terranno a Jesi, all’ingresso dei cancelli esterni del Centro Direzionale Esagono Ubi Banca, via Don A. Battistoni 4, e a Pesaro, in Piazza del Popolo. «La mobilitazione è indetta dai sindacati di categoria, Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca-Uil, Unisin, per contrastare l’esternalizzazione di 102 dipendenti della società di servizi Ubiss (gruppo Ubi) verso società private appartenenti ai gruppi BCube ed Accenture, un’operazione priva di logiche economiche e commerciali che mettono solo a rischio la tenuta occupazionale» fa sapere una nota ufficiale delle sigle sindacali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X