facebook rss

Atti sessuali e foto hard con minori:
condannato finto talent scout

ANCONA - Quattro anni e due mesi per un 72enne di Genga, arrestato lo scorso gennaio dai carabinieri nell'ambito di un'inchiesta su pedopornografia e prostituzione minorile
Print Friendly, PDF & Email

 

di Federica Serfilippi

Atti sessuali e foto/video hard con ragazze minorenni: condannato un pensionato di 72 anni. Per l’uomo, che ha scelto di procedere con l’abbreviato, il gup ha stabilito una pena di quattro anni e due mesi di reclusione. Doveva rispondere dei reati di prostituzione minorile, detenzione e produzione di materiale pedopornografico. Assolto da un episodio legato a un tentativo di farsi inviare da una ragazzina, dietro il compenso di 50 euro, una fotografia delle sue parti intime. L’uomo, residente a Genga e difeso dall’avvocato Enrico Carmenati, si trova ai domiciliari dallo scorso gennaio, quando era stato arrestato – assieme a un fotografo maceratese – dai carabinieri di Fabriano che, in quel momento, stavano indagando su un giro di prostituzione minorile e pedopornografia. Al 72enne venivano contestati fatti commessi principalmente nell’area fabrianese nell’estate del 2017. Almeno cinque ragazzine, tutte risarcite fuori dal procedimento penale, avrebbero avuto contatti con il pensionato. L’uomo, stando alla ricostruzione della procura, le avrebbe agganciate sui social fingendosi talent scout oppure un personaggio influente in ambito accademico che avrebbe potuto definire le sorti delle ragazzine una volta raggiunto da loro il mondo universitario. Dietro pagamenti o regalie, avrebbe prodotto lui stesso materiale in cui le vittime venivano fotografate o filmate in atteggiamenti intimi. In altri casi – sostiene la procura – avrebbe indotto le minori a inviargli file a luci rosse. Con due ragazzine, inoltre, ci sarebbero stati dei rapporti sessuali. Era soprattutto in albergo che avvenivano gli incontri con le parti lese. All’imputato erano stati sequestrati i dispositivi informatici, poi passati al setaccio dall’analista forense Luca Russo. Le motivazioni della sentenza si potranno leggere entro 90 giorni. Poi, da parte della difesa, la decisione se ricorrere o meno in appello.

Si finge talent scout per avere rapporti con 2 minorenni: fotografo patteggia ed è libero

Minori adescate sul web, i finti talent scout muti davanti al giudice

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X