facebook rss

Sanità in lutto, addio ad Antonio Aprile:
fu il primo dg dell’Asur Marche

AVEVA 65 anni, è morto a causa di una malattia. La direzione sanitaria regionale: «Ha contribuito a porre basi solide alla nostra azienda». Negli ultimi anni aveva diretto anche Villa Pini a Civitanova. Il ricordo del gruppo Kos: «Perdiamo un caro amico»
Print Friendly, PDF & Email

 

Antonio Aprile

 

«Un commosso saluto ad Antonio Aprile…la A dell’Asur». Sono queste le parole con cui l’azienda sanitaria unica regionale omaggia Antonio Aprile, morto oggi a 65 anni a causa di una malattia. Aprile fu il primo direttore generale dell’Asur dal 2003 al 2006, poi guidò l’Inrca. Dopo le esperienze nella sanità pubblica, si era occupato di quella privata, con il gruppo Santo Stefano, ricoprendo prima il ruolo di dg di Villa Pini, a Civitanova, poi direttore di area per Umbria, Lazio e Toscana. Residente a Grottammare e insignito nel 2012 dell’onorificenza di commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, Aprile è stato una figura di spicco della sanità regionale e non solo. «Dotato di grandi capacità manageriali – ricorda l’azienda sanitaria regionale –  relazionali e umane, ha contribuito a porre basi solide alla nostra azienda e al suo funzionamento, che permettono a tutt’oggi di contribuire compiutamente a rispondere ai bisogni dei marchigiani». I funerali si terranno giovedì alle 16 nella parrocchia San Filippo Neri a San Benedetto del Tronto. «Perdiamo un caro amico – dice Enrico Brizioli, amministratore delegato Kos Care – con cui ho condiviso più di 30 anni di lavoro comune in differenti ruoli e perdiamo una colonna della nostra azienda».

</

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X