facebook rss

L’Anconitana stende il Valdichienti:
è in semifinale di Coppa

ECCELLENZA - I dorici vincono 2-1 a Villa San Filippo con i gol di Borghetti e Manzour. Per i padroni di casa inutile allo scadere la rete di Adami
Print Friendly, PDF & Email

 

L’esultanza al gol di Borghetti

 

di Michele Carbonari

Niente da fare per il Valdichienti Ponte. L’Anconitana vince anche a Villa San Filippo (1-2) e approda in semifinale di Coppa Italia d’Eccellenza, forte del 3-0 a tavolino dell’andata: al Del Conero mister Giandomenico schierò Salvatelli squalificato (in ogni modo, sul campo finì 3-1 per i dorici). Con un gol per tempo l’ex Tolentino Borghetti e il neoentrato Manzour puniscono oltremodo un ottimo Valdichienti Ponte, generoso e propositivo dopo lo svantaggio subito a freddo. Tante le occasioni avute a disposizione, imprecisa la mira degli avanti calzaturieri. A parte quella dell’ex Adami, di testa sugli sviluppi dell’ottavo corner a favore dei locali. I biancorossi ospiti si dimostrano invece micidiali e freddi nel concretizzare le poche chances a favore, nel prossimo turno affronteranno la vincente tra Porto d’Ascoli e San Marco Servigliano Lorese.

La cronaca – Mister Ciampelli schiera un’Anconitana ricca di vecchie conoscenze maceratesi. Gli ex Tolentino Borghetti e Mercurio compongono il muro centrale di difesa, mentre sulla fascia sgaloppa Bordi, pollentino classe ’92. In attacco ci riconoscono Ambrosini, ex Maceratese, e Zaldua, ex Civitanovese come Micucci (entrato nella ripresa insieme all’ex Villa Musone Zagaglia). Giandomenico non intende lasciar vita facile agli avversari, ai quali oppone un undici che si avvicina alla formazione tipo.

L’esultanza al gol di Manzour

Pronti via e l’Anconitana rompe l’equilibrio. Al 6′ Borghetti intercetta una palla nella metà campo locale, calcia ma Enow respinge. Lo stesso difensore ex Tolentino raccoglie e di prima intenzione fa partire un bolide di collo a mezza altezza che non lascia scampo a Carnevali. Scosso dallo svantaggio, il Valdichienti Ponte cresce e impensierisce Battistini con la botta da fuori di Castellano. Poi Emiliozzi scippa palla a Bordi, Mercurio ci mette una pezza e devia in angolo il tiro di Pennacchioni, il quale ritenta dal seguente angolo: l’incornata termina alta sulla traversa. Al 23′ l’Anconitana sfiora il raddoppio, Cameruccio calcia a lato. Sul ribaltmento di fronte ancora Mercurio salva sulla linea il piazzato di Moretti, dal corner Enow colpisce il palo in spaccata da posizione ravvicinata. I locali insistono e Badiali spedisce sopra la traversa una punizione dal limite dell’area, mentre Moretti lambisce la traversa direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo. Quindi Battistini blocca una staffilata dalla distanza partita dai piedi di Bruni. L’ultima occasione del primo tempo capita a Castellano, la cui rasoiata esce dallo specchio della porta. Ad inizio ripresa il Valdichienti Ponte si affida, senza fortuna, ai tiri da fuori area. Si fa più pericoloso invece sugli sviluppi dei calci franchi: Pennacchioni sfiora di testa e va vicino al pareggio. Al 10′ i ragazzi di Giandomenico lamentano un dubbio tocco di mano in area di Mercurio sul tiro del neoentrato Panichelli, che al 17′ chiama in causa Battistini (bravissimo a bloccare il tiro volante del centrocampista).

Il saluto dei giocatori dell’Anconitana ai propri tifosi

Nel momento migliore del Valdichienti arriva il colpo del ko dell’Anconitana: Giambuzzi calcia da fuori, Carnevali non trattiene e sul tap-in il subentrato Manzour non perdona. Giandomenico richiama in panchina i big e i biancorossi del capoluogo mancano il tris in un paio di occasioni (Carnevali si oppone a Zaldua e Micucci). Il Valdichienti si affaccia in avanti al 34′ con la girata di testa di Adami, che sfiora lo specchio. L’attaccante, ex di turno, non sbaglia però ad un minuto dal 90′. Sugli sviluppi di un corner dimezza lo svantaggio e rende meno pesante il passivo. Non basta, l’Anconitana vince e avanza mentre il Valdichienti Ponte esce dalla competizione.

 

Il tabellino:

VALDICHIENTI PONTE (4-3-3): Carnevali; Cudini, Passalacqua, Enow, Bruni; N. Moretti (20′ s.t. Pandolfi), Fermani (6′ Panichelli), Badiali; Emiliozzi (15′ s.t. Monterubbianesi), Pennacchioni (20′ s.t. Adami), Castellano (24′ s.t. Frontini). A disp.: Erbaccio, Re, Pepa, Ciccarelli. All.: Giandomenico.

ANCONITANA (4-4-2): Battistini; Pierdomenico, Borghetti (38′ s.t. Baciu), Mercurio, Bordi; Cameruccio, Magnanelli (18′ s.t. Micucci), Visciano (23′ s.t. Bruna), Giambuzzi; Ambrosini (13′ s.t. Manzour), Zaldua (29′ s.t. Zagaglia). A disp.: Montuoso, M. Moretti, Marzioni. All.: Ciampelli.

TERNA ARBITRALE: Giorgiano di Pesaro (Paci di Ascoli Piceno – Eleuteri di Fermo)

RETI: 6′ p.t. Borghetti, 18′ Manzour, 44′ s.t. Adami.

NOTE: spettatori: 100 circa (una ventina da Ancona). Ammoniti: Fermani, Badiali, Mercurio, Magnanelli, Cudini, Giandomenico. Angoli: 8-2. Recupero: (2’+4′).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X