facebook rss

Spaccio di marijuana al parco:
arrestato un 20enne
Prendeva le ordinazioni sui social

ANCONA - In manette ieri pomeriggio c'è finito un chiaravallese trovato in possesso di oltre un etto di marijuana. Stando alle indagini, era su Whatsapp e Telegram che si metteva d'accordo con gli acquirenti
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Le ordinazioni della droga correvano sui social: arrestato un chiaravallese di 20 anni. Sotto sequestro oltre un etto di marijuana. Il giovane è stato braccato ieri pomeriggio dalle Volanti in via Vasari, nei pressi del Campetto degli Archi, mentre era in compagnia di altre persone.  Mentre un equipaggio chiudeva le vie di fuga, una squadra di agenti si inerpicava tra la vegetazione da dove riuscivano a intravedere un nugolo di ragazzi che accerchiavano un giovane, ben vestito,  che mostrava una bustina trasparente piena di marijuana, facendola annusare ai giovani, come se volesse far testare la qualità della droga che stava proponendo. Poi, zelantemente, prendeva dal giubbotto blu delle bustine con chiusura sottovuoto e inseriva la sostanza stupefacente per consegnarla agli assuntori dietro pagamento di denaro in contante. I poliziotti sono balzati fuori dai cespugli e hanno arrestato il pusher.  Dalle immediate indagini emergeva che il 20enne tratteneva delle chat telefoniche con i suoi clienti, prendendo ordinazioni e fissando appuntamenti di spaccio tramite Whatsapp e Telegram: i numerosi messaggi, soprattutto vocali, non hanno lasciato dubbi sulla sua fiorente e prolungata attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli altri ragazzi, tutti identificati e alcuni appena diciottenni, venivano segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti alla locale Prefettura. Questa mattina, il giudice ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà il 20enne.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X