facebook rss

Incubo punteruolo rosso,
sette palme da abbattere
in piazza Cavour

ANCONA – Dopo la caduta di un albero ieri pomeriggio, la piazza è stata transennata e l'assessore Foresi, rispondendo ad un'interrogazione del Movimento 5 stelle, ha fatto sapere che, nonostante i trattamenti, altre sono state contagiate
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

«Per le palme gravemente danneggiate, in totale sette, non resta che l’abbattimento, come consigliato dal Servizio Fitosanitario della Regione con il quale la collaborazione è costante». L’assessore alle Manutenzioni e al Verde, Stefano Foresi, fa il punto sulle piante di piazza Cavour – colpite dal micidiale punteruolo rosso – rispondendo ad un’interrogazione del Movimento 5 stelle. Ieri pomeriggio una palma è crollata – e per questo mezza piazza è stata transennata dalla polizia municipale –, sfiorando conseguenze ben peggiori e per evitare il ripetersi di un evento simile, si corre ai ripari. «A breve inizieranno i lavori di rimozione delle palme ormai disseccate a seguito dell’attacco del punteruolo rosso, una infestazione che interessa moltissime città italiane ed europee – spiega Foresi –. ll controllo del Rhynchophorus ferrugineus è problematico e molto difficile a causa del concorso di molteplici fattori che favoriscono il fitofago: gli adulti si muovono con facilità e possono eludere eventuali barriere di protezione o di contenimento espandendo i focolai d’infestazione».
Dopo l’abbattimento – a febbraio – della palma ubicata di fronte al numero civico 8 di piazza Cavour, anche in una palma contigua erano stati individuati segni di un attacco del micidiale parassita e perciò la pianta in questione, su indicazione del Servizio Fitosanitario, era stata sottoposta a trattamento specifico, purtroppo risultato inefficace. Nonostante i monitoraggi svolti durante l’estate ed i trattamenti preventivi effettuati in più riprese, un nuovo attacco massiccio dalla fine di agosto ha interessato altre tre palme, che hanno esaurito il ciclo vitale. Una quarta è stata defogliata e sottoposta a trattamento l’8 ottobre scorso, così come la palma al centro di piazza Cappelli, che risulta gravemente compromessa nonostante il trattamento effettuato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X