facebook rss

Consiglio aperto sull’Uscita Nord,
le opposizioni: «Vogliamo risposte»

ANCONA – I gruppi di Lega e Fdi hanno depositato oggi la richiesta di una seduta a porte aperte, sottoscritta anche da Fi, M5s e 60100: «finora immobilismo ed inaffidabilità di governo e Comune». Approvata intanto una mozione per far tornare nella competenza statale il tratto di strada da Via Mattei a Torrette
Print Friendly, PDF & Email

L’ipotesi di tracciato per il collegamento porto-autostrada

 

Una seduta aperta del Consiglio comunale per discutere dell’annosa questione dell’Uscita Nord – che di recente ha sfiorato l’ennesimo stop – e della viabilità di Torrette.
I gruppi di Lega e Fratelli d’Italia hanno depositato oggi la richiesta, sottoscritta anche dai consiglieri di Forza Italia, 60100 e Movimento 5 Stelle. «Abbiamo preso questa iniziativa perché riteniamo che i temi dell’Uscita Nord e della viabilità di Torrette, ed i concomitanti Lungomare Nord e raddoppio della Variante, siano di grande rilevanza per gli interessi dell’intera comunità, per il bene dell’economia cittadina e per il benessere degli abitanti del quartiere di Torrette – scrivono in una nota -. Argomenti che non possono più essere rimandati e sulla realizzazione dei quali esprimiamo preoccupazione, vista l’inaffidabilità di governo ed amministrazione comunale, Per anni – colpiscono duro le opposizioni – ci sono stati ritardi ed immobilismo da partedi questa amministrazione, facendo mancare peso politico in relazione ad un’opera strategica come quella in oggetto. Il Consiglio aperto consentirà di informare appieno la cittadinanza sulla situazione progettuale, di condividere con forza il convincimento che uscita Nord e viabilità di Torrette siano argomenti da trattare con precisione ed urgenza, con la collaborazione delle istituzioni, a tutti i livelli, dei cittadini e delle associazioni sociali, politiche e sindacali interessate». Intanto, il Consiglio ha approvato oggi quasi all’unanimità (astenuto il consigliere Aic Francesco Rubini) una mozione per impegnare la giunta a «chiedere al ministero delle Infrastrutture  di attivarsi nei confronti di Anas Spa affinché il tratto di strada da Via Mattei a Torrette torni nella competenza statale in quanto costituente la parte terminale del realizzando progetto di viabilità statale», ed a «chiedere al Mit, tramite comunicazione formale, di dare mandato ad Anas di procedere alle ulteriori fasi di progettazione dell’Uscita nord, nelle quali indicare e verificare tutti gli accorgimenti tecnico progettuali finalizzati alla realizzazione dell’opera stessa, tenendo in considerazione la particolare fragilità dell’area in cui l’opera si inserisce, senza ulteriori ritardi».

Mancinelli in missione a Roma per l’uscita a Nord: «Individuato iter per portare avanti il progetto»

Un tavolo permanente per vigilare sull’uscita a Nord Mancinelli: «Il bypass si farà»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X