facebook rss

Giochi vandalizzati e vasche sporche,
scatta la manutenzione dell’area
dei laghetti del Passetto

ANCONA - Dopo neanche un anno dall'inaugurazione, l'Amministrazione deve intervenire per la pulitura delle piscine e il ripristino delle strutture dedicate ai più piccoli
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Prenderanno il via a breve, tempo permettendo già dalla prossima settimana, gli interventi di manutenzione dei laghetti del Passetto. Questa mattina i tecnici dell’Amministrazione comunale hanno effettuato un ultimo sopralluogo per calendarizzare le opere di ripulitura che in prima istanza riguarderanno le due vasche più in alto. Salvaguardando i pesci in esse contenuti, saranno effettuate operazioni di svuotamento, ripulitura e infine nuovo riempimento delle vasche che causa della vegetazione ma anche della presenza dei pesci, finiscono con avere l’acqua tutt’altro che limpida. «Ora che – spiegano gli assessori ai Lavori Pubblici, Paolo Manarini e alle manutenzioni Stefano Foresi al termine del colloquio con i tecnici – anche l’impianto di riciclo dell’acqua è stato ripristinato possiamo sistemare le due vasche. Successivamente studieremo come intervenire anche sulle altre vasche, in particolare una risulta molto popolata di pesci e con un habitat ad hoc che va salvaguardato». Intanto gli operai sono intervenuti anche per il ripristino del gioco, nell’area dedicata ai più piccoli, che era stato vandalizzato; le altalene che non facevano parte dei lavori di riqualificazione perché già esistenti, sono in attesa del montaggio dei nuovi seggiolini già ordinati dall’ufficio competente.  «Comunque – ricordano gli assessori Manarini e Foresi – la zona è coperta da telecamere e i filmati potrebbero darci indicazioni sull’identità di coloro che deturpano i beni pubblici».  La piramide recintata non fa parte dei nuovi giochi della riqualificazione. E’ in corso il deperimento dei materiali danneggiati e da sostituire per renderla di nuovo fruibile ai più piccoli.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page