facebook rss

Spacca la vetrata di un bus
e aggredisce i poliziotti:
38enne in arresto

ANCONA - L'uomo è stato fermato nei pressi del comando dei vigili del fuoco dopo una breve fuga iniziata in via Giordano Bruno. Solo 15 giorni fa era uscito dal carcere
Print Friendly, PDF & Email

La vetrata del bus danneggiata

 

Sale sul bus, impreca al cellulare e spacca a suon di calci la vetrata del mezzo. Scende, raggiunge via Valle Miano e butta a terra alcuni cassonetti della spazzatura. Una volta raggiunto dalla polizia, ferisce anche un agente prima di venire arrestato. E’ accaduto ieri pomeriggio, attorno alle 18,30. In arresto per danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale c’è finito un 38enne anconetano. L’uomo, con vari precedenti alle spalle, è uscito da Montacuto un paio di settimane fa per un cumulo pene passate in giudicato. Il 38enne, ieri è salito a bordo di un autobus da piazza Rosselli con il volto parzialmente travisato da una sciarpa ed occhiali neri, imprecando con qualcuno in una conversazione al telefono cellulare. Dopo aver chiesto insistentemente all’autista del mezzo di farlo scendere, l’uomo ha rotto con i calci la porta a vetri mentre l’autobus continuava la sua corsa. Il veicolo si è fermato in via Giordano Bruno e il 38enne si è incamminato verso Valle Miano.  Nel giro di pochi secondi è stato individuato dalle Volanti nei pressi del comando dei vigili del fuoco dopo aver scaraventato a terra alcuni cassonetti dei rifiuti.  Subito bloccato con le appropriate tecniche di autodifesa, l’uomo reagiva al controllo aggredendo i poliziotti e tentando di colpirli con calci e pugni. Alla fine sono scattate le manette. Questa mattina, il tribunale ha convalidato l’arresto e disposto per il 38enne l’obbligo di firma in questura.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X