facebook rss

“Musiche da Oscar” per restaurare l’altare
della basilica di San Giuseppe da Copertino

OSIMO -  Il concerto, il cui ricavato sarà destinato al progetto, è previsto per venerdì 1 novembre al teatro La Nuova Fenice ed è promosso e curato dal Rotary Club di Osimo. L’orchestra giovanile Marche Music college eseguirà, tra gli altri, le musiche di Star Wars, Indiana Jones, Game of Thrones
Print Friendly, PDF & Email

L’altare della basilica di San Giuseppe da Copertino di Osimo

 

Le musiche di Star Wars, Indiana Jones, Game of Thrones, Harry Potter e molte altre illustri composizioni per altrettanti film che hanno scritto la storia del cinema saranno protagoniste ad Osimo grazie all’orchestra giovanile Marche Music college guidata dal Maestro Alessandro Marra. Lo spettacolo, promosso dal Rotary Club di Osimo e previsto al Teatro La Nuova Fenice il 1 novembre alle ore 21.15, rappresenta anche una speciale opportunità di sostenere la comunità del territorio, in quanto il ricavato del concerto, il cui ingresso è a offerta libera, sarà utilizzato per realizzare il rifacimento dell’altare maggiore della Basilica di San Giuseppe da Copertino.

Il teatro La Nuova Fenice di Osimo (foto d’archivio)

“Il Rotary Club Osimo pertanto, come accade ormai da tradizione, torna a riproporre un’iniziativa che, al di là dell’intrinseco valore artistico, persegue anche la finalità di offrire un supporto concreto al territorio e, nel caso del concerto del 1 novembre, di quel patrimonio culturale che ne caratterizza la storica identità”, spiega il presidente Gian Lorenzo Pangrazi. “Musiche da Oscar” è interamente dedicato alle colonne sonore cinematografiche, i cui brani sono stati arrangiati dal maestro Mateus Brandao, compositore e violoncellista brasiliano, già membro dell’orchestra ed ora tornato in patria dopo aver frequentato i corsi di arrangiamento e composizione del Marche Music College. Proprio grazie a queste trascrizioni, la stessa orchestra, composta da circa trenta giovani talenti provenienti dai Conservatori, dalle scuole di musica di Marche e Abruzzo e dal Liceo musicale Rinaldini di Ancona dove lo stesso maestro Marra è docente, proporrà una sequenza di brani ‘cult’, arrangiati per orchestra di soli strumenti ad arco e percussioni senza l’ausilio di strumenti a fiato, che hanno contribuito significativamente ai successi di Hollywood.

Non mancheranno neppure capolavori di autori italiani come Luigi Piovani, compositore per “La vita è bella” di Roberto Benigni, o celebri musiche come l’indimenticato Swanee di Gershwin o, ancora, lo struggente adagio di Barber che ha sonorizzato un numero incredibile di film e documentari. Il gran finale della serata sarà caratterizzato dal ritorno della collaborazione con la corale Alessandro Borroni di Osimo, diretta dal maestro Riccardo Lorenzetti che eseguirà “Fratello sole e sorella luna”, titolo dell’omonima pellicola girata da Franco Zeffirelli sulla vita di San Francesco d’Assisi, ricordando così anche il grande regista fiorentino nell’anno della sua scomparsa.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X