facebook rss

Malore fatale alla guida,
Ruggero Nardini muore a 41 anni

FALCONARA - Era un operatore che si occupava della prevenzione incendi alla cittadella dell'elisoccorso di Torrette. Sentendosi male ha accostato con l'auto all'altezza della Caffetteria. I soccorritori hanno cercato di rianimarlo per un'ora, senza riuscire a fargli ripartire il cuore. Lascia moglie e figlia
Print Friendly, PDF & Email

Ruggero Nardini

 

Accusa un malore alla guida, accosta l’auto sul ciglio della strada e  muore. Tragedia questo pomeriggio, poco dopo le 15, sulla Variante, all’altezza della Caffetteria. A perdere la vita, Ruggero Nardini, 41enne anconetano. Lavorava al servizio prevenzione incendi alla cittadella dell’elisoccorso dell’ospedale di Torrette per la ditta Gsa. Lascia una moglie e una figlioletta di 3 anni.  Per circa un’ora, i soccorritori hanno provato a fargli ripartire il cuore, ma senza esito. Sul posto si sono portati l’automedica, la Croce Gialla di Ancona e la Polizia Stradale. A lanciare l’allarme è stato un automobilista che procedeva in direzione nord, lo stesso percorso portato avanti dal 41enne fino a che non è stato colto dal malore fatale. Si è accorto che dentro l’auto fermatasi ai bordi della strada c’era un uomo privo di sensi. Immediata la chiamata al 118. Altrettanto velocemente si sono portati sulla Variante gli operatori inviati dalla centrale operativa. Per il 41enne non c’è stato nulla da fare. I rilievi sono stati affidati alla Polizia Stradale di Jesi.

(servizio aggiornato alle 21,22)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X