facebook rss

Vigor Senigallia si illude con Pesaresi,
Trombetta salva l’Anconitana:
il derby finisce in parità

ECCELLENZA - Le squadre dividono la posta in palio nel match giocato al Bianchelli, per i dorici è il terzo pareggio consecutivo: la capolista Urbania resta a quattro punti
Print Friendly, PDF & Email

 

Le squadre in campo

 

Finisce 1 a 1 il derby tra Vigor Senigallia ed Anconitana al Bianchelli. Partita che si decide nel secondo tempo, prima il gol di Pesaresi, dopo nemmeno dieci minuti, che vorrebbe dire sorpasso in classifica dei padroni di casa. Da qui la reazione dei dorici che a cinque minuti al termine acciuffano la parità grazie alla punizione dal limite di Trombetta. Terzo segno x consecutivo per la squadra di mister Ciampelli che però, grazie ai pareggi delle squadre di testa e delle inseguitrici, si trova ancora al terzo posto (in compagnia di Castelfidardo e Porto D’Ascoli) a quattro lunghezze dalla capolista Urbania. La Vigor, con il punto ottenuto, resta ancora in piena lotta per le zone che contano della classifica.

La partita inizia lentamente con le due squadre che si danno battaglia al centro del campo e non riescono ad essere pericolose. Regna un equilibrio quasi perfetto, con la Vigor Senigallia un po’ più volitiva dei biancorossi. Imprecisi i padroni di casa che creano qualche occasione ma non la concretizzano, senza idee l’Anconitana che pensa prima a difendere che ad attaccare. Il primo tempo termina sul punteggio di 0 a 0, senza occasioni veramente pericolose, ma con i padroni di casa più vicini a sbloccare le marcature. Protagoniste sono le difese, ben piazzate ed abili a disinnescare ogni azione pericolosa degli avversari.
Riparte il secondo tempo e dopo neanche dieci minuti Pesaresi calcia dal limite verso la porta di Battistini. Il tiro prende velocità sul terreno umido, ed anche grazie al rimbalzo che compie davanti al portiere, finisce in rete. Padroni di casa in vantaggio per 1 a 0. I dorici non ci stanno e sono costretti a lanciare il cuore oltre l’ostacolo. Poco dopo il gol, Cameruccio viene steso in area di rigore ma il signor Traini fa proseguire la gare tra le proteste dei giocatori ospiti.

L’Anconitana si riversa in massa nella metà campo della Vigor, schiacciandola nei propri trenta metri. Quando ormai mancano poco meno di cinque minuti al termine, Trombetta calcia magistralmente una punizione dal limite e spedisce la palla alle spalle di Tavoni. Sull’1 a 1 adesso l’Anconitana ci crede e continua a spingere alla ricerca del gol vittoria. Al novantesimo, dopo una ripartenza, Ambrosini mette in mezzo dalla sinistra una palla che attraversa tutta l’area di rigore, sulla quale Zaldua non arriva per qualche centimetro. Il match termina sul punteggio di 1 a 1, ottima gara della Vigor Senigallia che vede sfumare la vittoria a cinque minuti dal termine. Dorici che si svegliano dopo il gol subito, agguantano il pareggio in extremis ed al novantesimo rischiano addirittura di ribaltare il risultato.

Il tabellino:

VIGOR SENIGALLIA (4-3-3): Tavoni: Rotondo, Guerra, Marzano, Savelli; Morganti, Carbonari, Sassaroli; Pesaresi (26’ s.t. Cinotti), Piergallini (37’ s.t. D’Errico), Nacciarriti (32’ s.t. Siena). A disp.: Minardi, Orlietti, Magi, Giobellina, Guadagni, Orciani. All.: M. Guiducci.

ANCONITANA (4-3-3): Battistini; Pierdomenico, Micucci (34’ s.t. Bordi), Mercurio, Trombetta; Visciano, Magnanelli (20’ s.t. Zaldua), Bruna (11’ s.t. Giambuzzi); Cameruccio, Mansour, Ambrosini. A disp.: Montuoso, Zagaglia, Marzioni, Baciu, Borghetti, Bartoloni. All.: D. Ciampelli.

TERNA ARBITRALE: Traini di San Benedetto (Ielo di Pesaro e Lobene di San Benedetto).

RETI: 9’ s.t. Pesaresi, 40’ s.t. Trombetta.

NOTE: Spettatori: 1800 circa. Ammoniti: Micucci, Guerra, Marzano, Pesaresi, Carbonari, Visciano ed il tecnico Ciampelli. Corner: 5 – 2. Recupero: 4’ (0’ + 4’).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X