facebook rss

Lardini Filottrano piegata
in tre set da Casalmaggiore

PALLAVOLO FEMMINILE - Dopo l'ebbrezza per la vittoria di Perugia, le ragazze di coach Schiavo sono state costrette a fare i conti per la superiorità di Carcaces e compagne
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della partita

 

Alla fine resta solo il rammarico. La Lardini sbuffa, va sotto, recupera, si tiene sempre aggrappata al match, ma non riesce ad incidere nei momenti che contano. Al PalaTriccoli passa la E’più Pomì Casalmaggiore al termine di una partita molto più equilibrata di quanto lascerebbe immaginare lo 0-3 finale. Incidono i 26 errori complessivi (contro i 14 delle ospiti) di Filottrano, che pure si rende protagonista di un incredibile recupero nel primo set (da 7-16 e 23-23) e non riesce a sfruttare il break di vantaggio (23-21) nelle battute conclusive di un terzo parziale in cui tiene pressoché costantemente la testa avanti. Alla Lardini non sono sufficienti i 18 punti (con il 55%) di capitan Partenio e gli altrettanti 18 punti di Nicoletti. Nell’abbrivio di Casalmaggiore (con l’ex Scuka in campo per l’infortunata Bosetti) c’è la mano di Carcaces (2-4), l’impronta di Nicoletti e Partenio nella partenza della Lardini, che si riprende subito la parità (6-6). Alle equilibrate fasi di avvio fa però seguito un lungo break della E’più Pomì, che sfrutta diverse sbavature delle padrone di casa e con Cuttino e Carcaces tocca il +9 (7-16). Il set sembra in ghiacciaia, ma la Lardini trova la forza per crederci comunque. Mancini (primo tempo e servizio vincente) riaccende il motore di un Filottrano che sul turno al servizio di Papafotiou sbarra la strada a muro con Partenio e Nicoletti (15-19). Il PalaTriccoli si spella le mani per una Lardini che serra le fila in difesa e in attacco fa male con le solite Partenio e Nicoletti (14 punti in due). Filottrano arriva a -1 (19-20) con il muro del suo opposto, Casalmaggiore respinge l’assalto con il mani out di Scuka e il muro di Carcaces (20-23), ma capitan Partenio (60% in attacco nel set) tira fuori due pallonetti magistrali (22-23), il mani out di Nicoletti azzera il divario (23-23). La Pomì non trema, monetizza l’invasione a rete della Lardini e il successivo attacco sulla riga dei nove metri (confermato dal check) di Carcaces (23-25). La sceneggiatura non cambia nella seconda frazione: Casalmaggiore scatta meglio (0-4), la Lardini recupera con l’ace di Grant e il muro di Mancini (6-6), ma fa ancora i conti con qualche errore di troppo e una E’più Pomì che viaggia spedita con il contributo delle sue centrali, Veglia e Stufi (10-19).  Casalmaggiore sbatte sul muro di Mancini (9-7) e Partenio (16-13), ma nel migliore della Lardini ritrova Carcaces e il sostegno del muro (Fiesoli per il 17-18). Inizia di fatto un lungo testa a testa che accompagna le due squadre fino alla fine, Filottrano torna avanti con Nicoletti e Bianchini (20-19) e si riprende il break di vantaggio sul muro di Grant e sulla bella difesa della rete di Mancini (23-21). Il pallonetto di Scuka è efficace tanto quanto il suo muro (23-23), la Lardini arriva comunque per prima al set-point con il 18° punto di Partenio, ma non basta perché sul muro Casalmaggiore costruisce il primo match-point (24-25), che Nicoletti annulla da par suo. Scuka scrive a referto il 25-26, che si trasforma nello 0-3 sull’attacco vincente di Caceres, lasciando solo rimpianti alla Lardini.

LARDINI FILOTTRANO – E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE 0-3

LARDINI FILOTTRANO: Papafotiou, Nicoletti 18, Grant 5, Mancini 5, Partenio 18, Angelina, Bisconti (L); Bianchini 5, Moretto 1. N.e.: Pogacar, Sopranzetti, Chiarot (L2), Pirro. All. Schiavo – De Persio.

E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE: Antonijevic 2, Cuttino 8, Stufi 7, Veglia 8, Scuka 12, Carcaces 12, Spirito (L); Camera, Fiesoli 2, Maggipinto. N.e.: Popovic, Vukasovic, Bosetti. All. Gaspari – Bertocco.

ARBITRI: Zanussi e Florian.

PARZIALI: 23-25 (30’), 18-25 (22’), 25-27 (31’).

NOTE: spettatori 1400. Lardini: battute sbagliate 8, battute vincenti 3, muri 8, ricezione 56% (44%), attacco 36%; Casalmaggiore: b.s. 8, b.v. 2, mu. 8, rice 66% (48%), att. 36%. MVP Moncaro: CKenia Carcaces.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X