facebook rss

Maxi furto alla farmacia dell’ex Crass,
rubati medicinali salvavita
per quasi 2 milioni di euro

ANCONA - I ladri sono stati fermati nella notte lungo l'A1 in provincia di Frosinone dopo un inseguimento da parte della Polizia Stradale. In arresto sono finiti due napoletani. Il bottino è stato ritrovato
Print Friendly, PDF & Email
polizia piazzale camerino

foto d’archivio

 

Maxi furto alla farmacia dell’ex Crass: rubate migliaia di scatole contenenti medicinali salvavita. Arrestati in provincia di Frosinone i due presunti ladri. Si tratta di una coppia di napoletani, inseguiti e bloccati dalla Polizia Stradale lungo l’A1. La refurtiva è stata ritrovata. Ha un valore di 1.796.423 euro. I campani, uno di 44 e l’altro di 49 anni, sono stati fermati attorno alle 3 di questa notte dopo essere stati intercettati al km 628 sud della A1, nel territorio del Comune di Ceccano. In un primo momento, l’auto sulla quale procedevano – una Jeep Renegade, non si è fermata all’alt imposto dagli agenti. Dopo un repentino inseguimento durato circa 10 chilometri, con l’ausilio di altra pattuglia, la polizia è riuscita a bloccare  l’auto a Ceprano. Il passeggero si dava immediatamente alla fuga, verso l’esterno della carreggiata autostradale, ma è stato prontamente fermato.

Il sopralluogo allex Crass

All’interno della Jeep venivano rinvenuti farmaci salvavita per un valore commerciale di 1.796.423,15 euro, risultati rubati poco prima farmacia dei poliambulatori dell’ex Crass di Ancona, dove con arnesi da scasso, rinvenuti nella Jeep, era stata rotta l’inferriata di una finestra. All’interno della vettura è stato anche trovato il biglietto di ingresso autostradale del casello Osimo-Ancona sud. Un uomo di anni 44, sul quale pende anche una misura cautelare di obbligo di presentazione, e uno di anni 49 entrambi nati e residenti a Napoli, sono stati arrestati e condotti in carcere. Tutti i farmaci sono stati restituiti all’ex Crass. Questa mattina, alle 6,30, il sopralluogo di Volanti, Scientifica e Squadra Mobile nella struttura di via Colombo. Ci sono stati anche accertamenti all’ospedale di Osimo, da parte degli agenti del locale Commissariato, per verificare se i farmaci rubati fossero destinati alla farmacia dell’Inrca-Osimo di via Leopardi. Il magazzino della farmacia ospedaliera del SS. Benvenuto e Rocco però è stato trasferito mesi fa proprio al Cras di Ancona.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X