facebook rss

Scossone in giunta a Senigallia:
si dimette l’assessore Campanile

POLITICA – La decisione maturata dopo l’incontro politico dei democrat di lunedì scorso e a pochi mesi dalle elezioni amministrative per la scelta del nuovo sindaco. Mangialardi:«Spero che non sia frutto di una strategia politico-elettorale personale»
Print Friendly, PDF & Email

Gennaro Campanile

 

Scossone nella maggioranza che governa Senigallia, che da stamattina ha perso un pezzo, e nel Partito democratico a pochi mesi dalle elezioni amministrative della primavera 2020. Si è dimesso Gennaro Campanile, assessore con delega al bilancio e al commercio, da dieci anni nell’esecutivo a fianco del sindaco Maurizio Mangialardi ma da 20 in politica come rappresentante dell’area cattolica. La decisione è maturata al termine dell’incontro partitico di lunedì sera incentrato sulle Primarie per la scelta del successore di Mangialardi, non ricandidabile perché ormai al termine dei due mandati amministrativi. In pole position tra le candidature sembra esserci quella dell’attuale consigliere regionale Fabrizio Volpini. «Prendo atto delle dimissioni di Gennaro Campanile, anche se trovo piuttosto singolare il fatto che egli si accorga dopo ben quindici anni, e a solo pochi mesi dalle elezioni amministrative, di non condividere più un progetto di città che ha sempre sostenuto con grande entusiasmo e profonda convinzione, tanto da aver votato anche i provvedimenti che oggi contesta, dalla riqualificazione di piazza Garibaldi al project financing riguardante lo stadio». Il commento a caldo del sindaco Maurizio Mangialardi. «Avrei preferito – prosegue il primo cittadino senigalliese – che questo lungo percorso attraverso cui abbiamo rivoluzionato Senigallia, facendone la prima meta turistica della regione, potesse essere portato a termine insieme. Così non è stato e me ne rammarico, ma tutto ciò non fermerà ovviamente la nostra azione amministrativa per completare gli ultimi progetti. Ciò che spero vivamente, però, è che la scelta operata da Campanile non sia frutto di una strategia politico-elettorale personale. Ma questo sarà solo il tempo a dirlo».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X