facebook rss

Anconitana di misura,
Ambrosini e Fiore piegano l’Azzurra Colli

ECCELLENZA - Dopo il ko contro la capolista Atletico Gallo, gli uomini di Marino tornano al successo battendo, con qualche sofferenza di troppo, la penultima in classifica. Finisce 2 a 1 al Del Conero
Print Friendly, PDF & Email

 

L’esultanza dell’Anconitana dopo il vantaggio firmato Ambrosini

 

di Lorenzo Agostinelli

Vince ma non convince l’Anconitana, che aveva bisogno di una reazione forte dopo la sconfitta della settimana scorsa e l’eliminazione dalla coppa di mercoledì. Grazie a due lampi la squadra di mister Marino ha la meglio sull’Atletico Azzurra Colli ma esce tra la pacata contestazione del pubblico. Bene gli ospiti che soffrono e ci provano sempre timidamente fino al gol del 2 a 0. Da quel momento le offensive rossoblu si fanno più intense ed arriva anche la rete che accorcia le distanze a 4 minuti dal termine. Con questa vittoria i biancorossi si portano a quota 20 punti, ad appena un punto dalla zona play off occupata dal Porto d’Ascoli (23), Vigor Senigallia e Castelfidardo (22), Fossombrone e Urbania (21). Ormai in fuga l’Atletico Gallo Colbordolo a quota 27 a ben 7 punti dall’Anconitana. La cronaca. La partita inizia coi biancorossi che pressano alto e schiacciano gli ospiti nella propria trequarti campo, l’Azzurra Colli dal canto suo si difende bene e tende a ripartire in contropiede col suo rapido tridente. Intorno al quarto d’ora del primo tempo l’Anconitana ha una buona chance dagli sviluppi di un calcio d’angolo: Magnanelli si avventa sulla respinta della difesa e dal limite dell’area calcia in girata verso la porta, con la palla che sfila di poco a lato. Poco dopo è Leopardi ad impegnare dalla distanza Battistini, con il numero 1 che vola e devia la sfera in angolo. Quando mancano due minuti all’intervallo Monserrat salta male su un cross dalla sinistra e colpisce la sfera di mano: per il signor Sabbouh non ci sono dubbi e fischia il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Alex Ambrosini, che non sbaglia e sigla l’1 a 0 per l’Anconitana.

Nella seconda frazione l’Azzurra Colli esce più convinto dagli spogliatoi, con la grinta giusta per pressare alto un Anconitana che adesso gioca con meno pressioni. Intorno al decimo della ripresa Reilly incorna, al centro dell’area, un buon cross di Iovannisci senza riuscire a dare forza al pallone e sciupa una buona occasione. I dorici crescono col passare dei minuti ed hanno diverse occasioni mal finalizzate. Intorno al ventesimo Cameruccio si trova al limite dell’area con tutto lo spazio per calciare, ma il tiro del numero 11 si perde alto tra i fischi. Poco dopo Ambrosini entra in area palla al piede, salta un uomo e si crea lo spazio per il tiro che sibila a fil di palo e si perde di poco sul fondo. Al ventiseiesimo della ripresa cresce la pressione dei rossoblu che da una mischia in area, a seguito di un corner, hanno una buona occasione per pareggiare, ma il colpo di testa è debole e Battistini ben piazzato. Quando mancano cinque minuti al termine un cambio gioco dell’Anconitana pesca Giambuzzi tutto solo sul secondo palo, il dorico intelligentemente fa sponda di testa e trova il sopraggiungente Fiore che, a Camaioni battuto, appoggia in rete il gol del 2 0. Sul ribaltamento di fronte gli ospiti trovano fortunosamente il gol da corner. Dopo una mischia in area la rete viene attribuito al capitano Stacchiotti, gli ospiti quindi riaprono il match a quattro minuti dal termine col 2 a 1, risultato che però non cambierà fino al triplice fischio.

Il tabellino:

ANCONITANA (4-3-3): Battistini 6; Pierdomenico 6, Mercurio 5.5, De Fabritiis 6.5 (42’ s.t. Bordi s.v.), Trombetta 6; Visciano 6.5, Zagaglia 6 (14’ s.t. Giambuzzi 6.5), Magnanelli 6; Ambrosini 6 (31’ s.t. Zaldua 6), Fiore 6.5 (40’ s.t. Baciu s.v.), Cameruccio 5.5. A disp.: Montuoso, Marzioni, Moretti, Terranova, Rauber. All.: U. Marino.

AZZURRA COLLI (4-3-3): Camaioni 6; Stipa 6 (38’ s.t. Bastianelli 5), Di Antonio 5.5 (22’ s.t. Tommasi 6), Monserrat 5.5, Stacchiotti 6; Alfonsi 5.5(5’ s.t. Nociaro 6), Fiscaletti 6, Leopardi 6; Polisena 5.5 (25’ s.t. Cernaz 6), Iovannisci 6 (18’ s.t. Gaeta 6), Reilly 5.5. A disp.: Cicconi, Rago, Croce, Silvestri. All.: P. Amadio.

TERNA ARBITRALE: Sabbouh di Fermo (Giretti di Macerata e Tidei di Fermo).

RETI: 43’ p.t. Ambrosini (rig.), 39’ s.t. Fiore, 41’ s.t. Stacchiotti.

NOTE: spettatori 1000 circa. Ammoniti: Fiscaletti, Mercurio, Ambrosini, Tommasi. Corner: 5 – 9 . Recupero: 4’ (1’ + 3’).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X