facebook rss

Espulsa dall’Italia,
non era mai partita:
ritracciata dai carabinieri

FALCONARA - La donna, poco più che 30enne e originaria della Romania, aveva inanellato diversi reati. E' stata accompagnata a Roma dai militari della tenenza e le sono stati comminati 3 anni di esilio dal nostro Paese
Print Friendly, PDF & Email

 

Rumena pregiudicata espulsa dal territorio nazionale grazie all’intervento dei carabinieri della Tenenza di Falconara. E’ successo ieri sera, quando nel corso dei consueti controlli del territorio, i militari hanno rintracciato una donna poco più che trentenne destinataria di un provvedimento di espulsione a causa dei numerosi reati che aveva inanellato durante la permanenza in Italia. Già nel febbraio del 2018 la giovane era stata segnalata dalla locale Tenenza di Falconara alla competente autorità di polizia e le era stato dato il termine di 30 giorni per lasciare il territorio italiano. Non avendo ottemperato a tale ordine, stamattina la cittadina rumena è caduta finalmente nella rete dei carabinieri che l’hanno accompagnata presso l’ufficio immigrazione della Questura di Ancona ed è così stato disposto l’immediato accompagnamento coatto presso il C.P.R. di Roma Ponte Galería dove, dopo le formalità di rito, sarà accompagnata alla frontiera. Non è la prima volta che i carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima eseguono un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale di una cittadina della comunità europea. Infatti, nel dicembre 2018 avevano proposto ed eseguito l’espulsione dal territorio nazionale di un’altra cittadina comunitaria, anch’essa di nazionalità rumena, che per mesi si era resa responsabile di numerosissimi episodi criminali tra Ancona, Falconara e Senigallia. Ad entrambe sono stati comminati 3 anni di esilio dall’Italia, sperando che siano sufficienti a dissuaderle dalla futura commissione di condotte contro l’ordine e la sicurezza pubblica dello Stato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X