facebook rss

Altro schianto in via Brecce,
Loreto Libera:
«Serve una nuova viabilità»

VILLA MUSONE è soffocata dal traffico e il gruppo consiliare di minoranza ribadisce che vanno studiate soluzioni denunciando l’assenza di una concreta politica di sicurezza stradale, di tutela dell’incolumità di pedoni, automobilisti e cicilisti
Print Friendly, PDF & Email

Lo scontro avvenuto oggi alle 13 in via Brecce a Villa Musone

 

L’ultimo incidente stradale, avvenuto nel primo pomeriggio di oggi all’incrocio di via Brecce, rilancia le polemiche politiche. Un’auto e un camion si sono scontrati e ad avere la peggio è stata la conducente della vettura che è rimasta lievemente ferita «Lo scontro tra un camion ed un’auto nell’incrocio tra via Villa Musone e via Brecce, nel pieno centro della Frazione – l’ennesimo scontro – è la conferma del fallimento di una pianificazione viaria inesistente in questa frazione martoriata dal traffico. Il camion aveva il permesso per transitare in queste vie? Sono anni che scriviamo e chiediamo oltre che maggiori controlli e severità, il divieto assoluto ai mezzi pesanti e a quelli che trasportano merci pericolose» scrive in una nota Loreto Libera, gruppo consiliare di opposizione.

«Aspettiamo che ci scappi il morto? – prosegue il comunicato – Loreto Libera denuncia l’assenza di una concreta politica di sicurezza stradale e di tutela dell’incolumità di pedoni, automobilisti e cicilisti. Mancano marciapiedi, il traffico è esasperante e non convogliato per vie alternative. Una semplice modifica di un incrocio tra via Fonte delle Bellezze, via Fregosi e via Rosario, da noi proposta più volte, dopo anni e anni ancora per pochi metri quadrati, non è stata fatta. Si parla di realizzazione di una rotatoria in quel punto ma questa sarebbe solo la toppa che tapperebbe un buco ma il problema del traffico e della mancanza di vie alternative che non si aprono o non si rendono tali, sono da imputarsi alle passate e alla presente amministrazione comunale, senza se e senza ma. Eppure il codice della strada, che dovrebbe essere rispettato soprattutto dal Comune, parla chiaro sulla “fluidificazione del traffico”, senza tenere conto dell’inquinamento acustico e delle direttive regionali sull’inquinamento atmosferico, disattese da questa amministrazione comunale. Insomma un fallimento sotto tutti i punti di vista, quello della viabilità, della sicurezza stradale, dell’ambiente e della tutela della salute dei cittadini».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X