facebook rss

La moglie si barrica in casa
e lui tenta di sfondare la porta:
arriva la polizia

ANCONA - L'uomo, un 23enne, è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e sanzionato per ubriachezza molesta. Sono emersi, infatti, episodi di abusi nei confronti della donna che ha sposato
Print Friendly, PDF & Email

La polizia agli Archi in una foto d’archivio

 

Torna a casa ubriaco, la moglie non lo fa entrare e lui tenta di scardinare la porta. E’ accaduto ieri mattina, in un appartamento del quartiere Archi. L’uomo, un 23enne anconetano, è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e sanzionato per ubriachezza molesta. «Venite subito mio marito è ubriaco, non voglio farlo rientrare in casa perché ho paura». E’ stato il tenore della chiamata della donna al 113.  In pochi secondi, gli agenti delle Volanti hanno individuato l’abitazione e, una volta sul posto, si sono posti alla ricerca dell’uomo segnalato che nel frattempo si era dato alla fuga. I poliziotti riscontravano che l’uomo, un anconetano di 23 anni, aveva tentato di scardinare la porta del proprio appartamento servendosi di un oggetto metallico con il quale produceva il danneggiamento della stessa in vari punti, ma non era riuscito ad entrare in casa. Dopo alcuni minuti di ricerca, gli agenti sono riusciti a fermare il giovane nelle vicinanze dell’abitazione. E’ stato accompagnato in questura e denunciato per maltrattamenti.  Infatti, dagli accertamenti, emergeva che, alcune settimane fa, aveva spintonato la moglie durante l’ennesima lite fra i due dovuta all’abuso di bevande alcoliche da parte di lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X