facebook rss

Zuffa al Piano:
si affrontano con bottiglie rotte
e fibbie dei pantaloni

ANCONA - In tre sono finiti in arresto per rissa aggravata. Si tratta di due pakistani e di un egiziano che si sono scontrati nella piazzetta del complesso commerciale che ospita la Coop
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della polizia al Piano

 

Rissa al Piano: in tre si affrontano con bottiglie rotte e le fibbie dei pantaloni. E’ quanto accaduto ieri sera, attorno alle 18,30, nella piazzetta di via Giordano Bruno che ospita anche la Coop. In tre, due pakistani e un egiziano, sono finiti in arresto per rissa aggravata. La polizia è prontamente intervenuta perchè alcuni passanti avevano segnalato al 113 che c’erano delle persone che si stavano rincorrendo e malmenando con cocci di bottiglie e fibbie delle cinture dei pantaloni, utilizzandole come armi improprie. Nell’occasione, i poliziotti sono intervenuti e  riusciti in breve tempo a fermare i tre contendenti, due pakistani di 26 e 27 anni ed un egiziano di 27, tutti in regola con le norme sul soggiorno i quali, anche alla presenza della divise, hanno continuato a colpirsi a vicenda.  Il pakistano 27 enne, essendo stato colpito alla testa probabilmente da una fibbia di metallo, è stato  poi accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Torrette dove veniva medicato e refertato per lesioni personali guaribili in tre giorni. Il trio è stato arrestato per rissa aggravata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X