facebook rss

Polizia in campo a Capodanno:
sedate due liti, sequestrata marijuana

SENIGALLIA - Un litigio è scattato in piazza Manni per il troppo alcol ingurgitato da tre ragazzi. Un altro a Scapezzano, dove due sono venuti alle mani per l'utilizzo dei fuochi pirotecnici
Print Friendly, PDF & Email

 

In occasione della notte di Capodanno il personale del Commissariato di Senigallia è stato impiegato in mirate attività di prevenzione e controllo su tutto il territorio. Durante tali servizi sono state controllati  55 veicoli e 35 persone. Un primo intervento è stato necessario nella prima serata di ieri perchè era stata segnalata una accesa lite tra tre giovani in piazza Manni. I ragazzi, ubriachi, tentavano di entrare in un locale, impaurendo i numerosi passanti che erano presenti anche in vista della festa di Capodanno prevista in piazza del Duca. I poliziotti immediatamente giungevano sul posto. Gli agenti hanno identificato i tre soggetti che risultavano già noti per i precedenti quali assuntori di sostanze stupefacenti e visibilmente in stato di alterazione dovuta ad assunzione di alcolici. Con non poca fatica i tre venivano bloccati e, in considerazione del loro stato, è stato fatto intervenire il personale sanitario del 118.  Allo scoccare della mezzanotte , poi, in zona Scapezzano si verificava una accesa lite tra alcuni residenti. Uno di loro stava utilizzando dei giochi pirotecnici che, a dire dei contendenti, impaurivano alcuni animali presenti nelle vicine abitazioni.  Dopo l’alterco verbale, uno dei soggetti colpiva un altro al volto. All’arrivo dei poliziotti la situazione era piuttosto animata, ma subito è stata riportata alla calma. Nel corso dei controlli notturni, i poliziotti hanno fermato un senigalliese di 25 anni il quale, in zona Marzocca, alla vista dell’auto della polizia tentava di allontanarsi. Dopo esser stato identificato , i poliziotti lo hanno trovato in possesso di qualche grammo di  marijuana. Il 25enne è stato segnalato in Prefettura come assuntore.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page