facebook rss

Prelievi con il bancomat
del figlio dell’anziana che assisteva:
badante denunciata

ANCONA - In tre giorni la donna - una campana di 49 anni - avrebbe alleggerito il conto di 2100 euro, rubando il bancomat dall appartamento dove lavorava per assistere una 94enne. Dopo la scoperta del furto, è stata licenziata
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Collemarino

 

Prelievi e puntate al Bingo con i soldi del figlio dell’anziana che doveva accudire: badante finisce nei guai. La donna, una campana di 49 anni, è stata denunciata dai carabinieri di Collemarino per utilizzo indebito di carte di credito. Nel giro di tre giorni avrebbe alleggerito il conto di 2100 euro, effettuando 4 prelievi da 500 euro ciascuno e una puntata al Bingo del valore di 100 euro. Le indagini sono iniziate lo scorso dicembre, quando il figlio della vecchietta si è accorto degli ammanchi sul conto corrente, andando a sporgere denuncia. L’uomo, un operaio di 55 anni che vive a Torrette con la madre di 94 anni, è stato vittima del furto del bancomat da parte della badante, licenziata in tronco dopo la denuncia. Il piano della 49enne sarebbe iniziato nel pomeriggio del 7 dicembre: approfittando dell’assenza da casa del 55enne, la badante si è prima impossessata del bancomat custodito all’interno del portafoglio dove c’era anche un biglietto riportante il codice pin, poi si è allontanata per effettuare il primo prelievo a un atm del Piano. Poi,  è tornata a Torrette per rimettere il bancomat al suo posto. Il giorno seguente ha messo in pratica lo stesso modus operandi. Il 10 dicembre, però, si è dimenticata di riporre la carta di credito nel portafoglio. A quel punto, è partita la denuncia di smarrimento da parte del 55enne. Quando in banca ha chiesto l’estratto conto, ha scoperto l’ammanco. Ed ha così integrato la denuncia. In pochi giorni, i carabinieri sono arrivati a denunciare la badante.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X