facebook rss

Prevenzione e controlli sul territorio:
il Natale dei carabinieri di Jesi

REPORT- Stando ai dati rilasciati dall'Arma per il periodo delle festività, i furti sono in sensibile calo, nessun assalto ai bancomat e zero rapine
Print Friendly, PDF & Email

La Compagnia Carabinieri di Jesi in corso Matteotti

 

di Talita Frezzi

Furti in sensibile calo: ne sono stati denunciati solo 9 in un territorio vastissimo come quello della Vallesina; 650 persone controllate tra Natale e Capodanno, nessun assalto a bancomat, uffici postali o istituti di credito; zero rapine. Sono numeri dell’attività del comando dei carabinieri di Jesi nel periodo delle festività. Numeri che traducono un impegno costante di tutti i reparti e le stazioni presenti sul territorio dei 19 comuni della Vallesina per garantire ai cittadini festività sicure soprattutto e prevenire i reati predatori. L’endemico fenomeno dei furti in abitazione, che si registrano ciclicamente in modo più accentuato specie durante le festività quando i banditi approfittano delle case incustodite e di un maggior giro di denaro per tredicesime e regali, ha fatto registrare solo 9 denunce per altrettanti furti compiuti in case ma senza persone all’interno. I topi d’appartamento hanno portato via pochi gioielli e denaro, senza arrecare pericolo nella loro intrusione, alle persone. Anzi, laddove hanno trovato residenti all’interno, hanno desistito. Ha dimostrato di funzionare bene anche il dispositivo di controllo dei punti sensibili della città di Jesi così come della Vallesina: uffici postali, bancomat e istituti di credito sono stati attentamente presidiati con raddoppiati servizi di controllo che, contrariamente agli anni passati, non hanno fatto registrare assalti a bancomat o alle filiali delle banche.  Così come non si sono verificate rapine. Sul fronte dei controlli stradali, sono state sottoposte a identificazione complessivamente 650 persone tra Natale e Capodanno: non sono state elevate contravvenzioni per eccessi o irregolarità, conseguenza anche dei servizi preventivi disposti già da inizio dicembre su tutto il territorio. I servizi di prevenzione e controllo continueranno anche a ridosso dell’Epifania.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page