facebook rss

Polemica sul Palabaldinelli, Mariani (FdI):
«E’ stato un fallimento»

OSIMO - L'esponente di Fratelli d'Italia passa ai raggi x il palazzetto abbandonato di recente dalla Lardini, soffermandosi sulla gestione dell'impianto, sui lavori eseguiti e sui costi
Print Friendly, PDF & Email

Maria Grazia Mariani

 

Palabaldinelli: costi elevati, gestione fallimentare e grane per il pagamento del canone di concessione del terreno dove sono piazzati i pannelli fotovoltaici. Sono i punti messi in discussione da Maria Grazia Mariani, esposto di Fratelli d’Italia a Osimo. L’ex candidato sindaco passa ai raggi x il palazzetto, di recente abbandonato dalla Lardini Filottrano.  «Il Palabaldinelli, realizzato i primi anni 2000, ci è costato quasi 5,5milioni di euro – afferma la Mariani -. L’Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici aveva sin da subito formulato gravi rilievi sulla procedura di appalto, che aveva dato luogo ad indagini, concluse con una relazione molto articolata, redatta dal PM Gubinelli, il quale aveva definito il Palabaldinelli “faraonica struttura sportiva”. L’Auxmedia (società del Comune di Osimo) che aveva partecipato alla realizzazione del palazzetto di Villa San Paterniano, ha dovuto chiudere per le pesanti perdite. Anche la gestione del palazzetto, affidata nel 2006 alla Geosport, è stata un fallimento.

Il Palabaldinelli di Osimo

La società interamente partecipata da ASTEA, in tutti questi anni (quasi 14) ha registrato solo perdite che si attestano in media tra i 200 e i 250.000 euro l’anno, con un picco di quasi 500.000 euro nel 2018, ripianati dagli osimani con le bollette di acqua, luce, gas e tassa rifiuti ma anche dai cittadini di tutti i comuni soci ASTEA. Se almeno l’opera fosse stata realizzata in un luogo più accessibile, forse oggi sarebbe stata meglio utilizzata. Invece eccola là in mezzo alla campagna e a pannelli fotovoltaici, lontano da tutto e da tutti, con costi troppo alti per le piccole società sportive e troppo scomodo per le altre. Poi si è pensato di realizzare un impianto fotovoltaico nel parcheggio a servizio del Palasport. Gli incassi sarebbero serviti per ripianare la gestione fallimentare di Geosport. Anche qui le cose non vanno per il verso giusto. La società che ha realizzato l’impianto fotovoltaico nel parcheggio del Palabaldinelli non paga il canone di concessione.Oltre il danno la beffa. Il Comune di Osimo si rivolge quindi ai legali (che sin’ora sono costati almeno 20.000 euro) ed al tribunale con cause che non termineranno mai».

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X