facebook rss

Anconitana all’inglese,
Urbania sconfitta al Del Conero

ECCELLENZA - Buona la prova dei biancorossi che, grazie alle reti di Magnanelli e Ambrosini, archiviano i tre punti già nel primo tempo. Il ko dell'Atletico Gallo Colbordolo capolista permette agli uomini di Marino di ridurre a tre i punti dalla vetta della classifica
Print Friendly, PDF & Email

L’esultanza dell’Anconitana, Urbania battuta 2 a 0

 

di Lorenzo Agostinelli

Vince bene l’Anconitana ed inizia l’anno nel migliore dei modi: 2 a 0 ad un diretta rivale nella corsa play-off e zero pericoli corsi nel match giocato al Del Conero. Fanno tutto nel primo tempo i dorici, prima Magnanelli da fuori e poi Ambrosini, col suo marchio di fabbrica, portando a casa i primi tre punti del 2020. Non basta la velocità all’Urbania per impensierire la retroguardia di casa: pochi tiri, spesso e volentieri fuori dallo specchio. Con la vittoria di oggi i biancorossi si portano a 26 punti ad una sola lunghezza dal gruppetto delle inseguitrici Castelfidardo, Fossombrone e Porto D’Ascoli. La vetta ora non è così lontana come sembrava poco tempo fa e quei tre punti di distacco potrebbero non essere un ostacolo insormontabile.

La cronaca- Il match inizia dopo un minuto di silenzio in onore di Valeriano Balloni, scomparso nei giorni scorsi. Intorno al ventesimo ci prova l’Urbania con Alessandro Rossi, che servito perfettamente tenta la volée da fuori con la palla che non esce di molto alla sinistra di Battistini. Al trentesimo esatto Magnanelli trova il gol del vantaggio con un gran tiro da fuori, la tocca Stafoggia ma non può evitare che il pallone si infili in rete. Quando ormai mancano cinque minuti al termine della prima frazione, i dorici si lanciano in contropiede con Ambrosini che entra in area e con una rasoiata ad incrociare batte ancora una volta Stafoggia siglando il 2 a 0.

Stenta a decollare il secondo tempo, complice un Anconitana che non vuole rischiare nulla ed un Urbania che continua a puntare sui contropiedi. Sprecano molto i padroni di casa che ormai stazionano permanentemente nella metà campo ospite senza riuscire mai a trovare lo spunto decisivo. Stafoggia non trattiene un tiro da fuori, attorno alla mezzora, e solo il guardalinee che alza la bandierina nega il tap in ad Ambrosini. Poco dopo su punizione i padroni di casa sfiorano il 3 a 0 con Trombetta, che graffia soltanto la parte alta della traversa. I pochi e rapidi tentativi dei ragazzi di Pazzaglia si perdono, spesso e volentieri, alti sopra il montante difeso da Battistini. Al quarantesimo Cantucci entra in area servito da Lucciarini e sembra essere atterrato da Battistini, non è dello stesso avviso il signor Romei che lo ammonisce per simulazione. Termina 2 a 0 un match mai veramente in bilico con i padroni di casa che adesso riescono a vedere le parti nobili della classifica.

Il tabellino:

ANCONITANA (4-4-2): Battistini 6; Terranova 5.5 (17’ s.t. Pierdomenico 6), Bartolini 6, Micucci 6.5, Trombetta 6.5; Magnanelli 7, Basualdo 6.5, Fiore 6 (36’ s.t. Giambuzzi 6), Mansour 6.5; Liccardi 6 (33’ s.t. De Sagastizabal 6), Ambrosini 6.5. A disp.: Montuoso, Baciu, Ghanam, Zagaglia, Mercurio, Marzioni. All.: U. Marino.

URBANIA (4-4-2): Stafoggia; Rossi An. 5.5 (11’ s.t. Lucciarini 6), Labate 6, Renghi5.5, Temellini 6; Rossi M. 5.5 , Bicchiarelli 5.5, Rossi Al. 6 (25’ s.t. Giovannelli 5.5), Bozzi 5.5; Fraternali 5.5, Patrignani 5.5 (31’ s.t. Cantucci 5.5). A disp.: Pagliardini, Calabresi, Susini, Catani, De Bartoli, Sebastianelli. All.: S. Pazzaglia.

TERNA ARBITRALE: Romei di Isernia (Viglietta di Macerata e Allievi di San Benedetto).

RETI: 30’ p.t. Magnanelli, 41’ p.t. Ambrosini.

NOTE: Spettatori: 1200 circa. Ammoniti: Rossi An., Basualdo, Giovannelli, Cantucci. Corner: 3 – 1. Recupero: 5’ ( 1’ + 4’ ).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X