facebook rss

Pm 10, Italia Nostra:
«Quali sono i risultati
delle 22 centraline?»

ANCONA - L'associazione ricorda la promessa delle istituzioni di renderli noti entro ottobre 2019
Print Friendly, PDF & Email

La centralina Arpam a Piazza Cavour

 

L’associazione Italia Nostra chiede di conoscere lo stato di salute dell’aria di Ancona. Il direttivo dorico della onlus culturale-ambientalista vorrebbe sapere come mai non sono stati resi noti i risultati dei dati raccolti dalla 22 postazioni attive in città. «Premesso che negli ultimi giorni le due stazioni per il rilevamento degli inquinanti (Cittadella e Stazione ferroviaria) hanno superato i valori massimi ammessi per le Pm 10, Italia Nostra si domanda quali siano i risultati delle 22 centraline presentate in pompa magna in Comune ad aprile 2019 e di cui non si è mai saputo nulla. – scrive in una nota l’associazione – In una situazione atmosferica senza piogge ormai da qualche settimana, segno evidente dei cambiamenti climatici, sarebbe stato utile conoscere la qualità dell’aria in modo più puntuale. Non è ammissibile che i risultati diqueste “sentinelle della salute”, almeno per le PM 10, non siano stati resi noti e quindi non siano servite a conoscere la salute dell’ambiente e quindi dei cittadini, quando la promessa pubblica era che entro ottobre 2019 avremmo iniziato a ricevere i dati. Altrimenti perché spendere decine di migliaia di euro dei cittadini per centraline che non vengono utilizzate?»

Polveri sottili: sforamenti a Jesi, Ancona, Falconara e Chiaravalle

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X