facebook rss

‘Ricette e precetti’,
il racconto del rapporto
tra cibo e religione

LORETO – Il volume che indaga il legame tra gastronomia e norme religiose sarà presentato il prossimo 4 febbraio all’Alberghiero Einstein Nebbia. Sarà presente l'autrice Miriam Camerini, versatile esponente della cultura ebraica
Print Friendly, PDF & Email

Gabriele Torquati, il dirigente scolastico dell’Einstein Nebbia

 

Quarantacinque storie e ricette che raccontano il rapporto intricato tra cibo e norme religiose, ebraiche, cristiane ed islamiche. Sono quelle che compongono ‘Ricette e Precetti’, il volume scritto da Miriam Camerini e che sarà presentato a Loreto il prossimo 4 febbraio nell’aula magna di Villa Scalabrini alle ore 11. Seguirà poi l’incontro un pranzo a tema, alle ore 13.00 nella sede dell’Alberghiero Einstein Nebbia, con un menu ebraico realizzato da una classe di alunni del corso di cucina di quarto anno, i quali daranno forma ed interpretazione ad alcuni insegnamenti contenuti nel volume. «L’appuntamento è anche un’opportunità di riflessione complessiva: In occasione della giornata della Memoria, abbiamo pensato di organizzare questo particolare approfondimento sui temi enogastronomici della cucina ebraica, illustrati dall’autrice che ci onorerà della sua presenza anche durante il pranzo» , spiega il preside dell’Istituto Gabriele Torquati.

«La Giornata della Memoria, caduta il 27 gennaio, è una data di valore assoluto che tutti noi dovremmo tenere a mente, quotidianamente, essendo il simbolo di una delle più grandi tragedie del novecento. Pur parlando ‘solo’ di cibo e gastronomia l’incontro rappresenta un’occasione speciale per ricordare ai più giovani momenti fondamentali del nostro passato. Siamo lieti quindi di poter ospitare a Loreto Miriam Camerini, una versatile esponente della culta ebraica», spiega il sindaco Paolo Niccoletti. Miriam Camerini ha studiato, infatti, Lettere e Storia del Teatro a Milano, Bibbia e Letteratura rabbinica a Gerusalemme, lavora come regista, attrice e cantante e studia per diventare rabbino. Numerosi i suoi lavori in qualità di interprete e regista sia in Italia che all’estero, tra i quali il recente Messia e Rivoluzione, uno spettacolo musicale sull’affascinante fenomeno del Bund, il primo partito socialista ebraico, che è anche un laboratorio di ricerca, forte del supporto di storici, scrittori e artisti come Moni Ovadia, Wlodek Goldkorn e David Bidussa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X