facebook rss

Poker d’assi in Comune
per l’incontro ‘Donne protagoniste’

ANCONA - A confronto, questa mattina, le storie e le parole della Valeria Mancinelli, dell'attrice Lucia Mascino, della campionessa di windsurf Giorgia Speciale e dell'astrofisica Francesca Faedi
Print Friendly, PDF & Email

Le donne protagoniste in Comune

 

Successo questa mattina per l’iniziativa di Anci Marche nella ex sala consiliare del Comune di Ancona. Alla presenza della presidente del consiglio comunale e coordinatore dei consigli comunali delle Marche, Susanna Dini, del vicepresidente Anci Marche, Goffredo Brandoni e della consigliera alle Pari Opportunità della Regione Marche, Manuela Bora, numerose classi di scuola media hanno ascoltato le preziose testimonianze di quattro donne marchigiane, “protagoniste” nel loro ambito di vita e lavoro. Sollecitate dalla conduttrice, la scrittrice e blogger Catiuscia Ceccarelli, la sindaca Valeria Mancinelli, l’attrice Lucia Mascino, la campionessa di windsurf Giorgia Speciale e l’astrofisica Francesca Faedi, in videocollegamento da Londra, hanno raccontato le loro storie, fatte di passione, impegno e determinazione, e non di rado mosse anche dal desiderio di migliorare la società, dando ciascuna il proprio originale contributo rispetto alle tante domande che i ragazzi di questa età si pongono rispetto alle scelte sul loro futuro.

L’ex sala consiliare

L’invito unanime agli studenti è stato quello di fare ciò “che piace”, ciò per cui ci si sente portati e che permette, perciò, di concentrare energie e risorse nella giusta direzione. Contestualmente, in particolare da parte della scienziata -madre di famiglia- è stata sottolineata l’urgenza di rivendicare un adeguato supporto alle donne che lavorano perché- ha detto- «noi donne non dobbiamo essere costrette a scegliere tra la famiglia e la carriera». Nel sottolineare in questa occasione il valore e l’impegno delle donne, ancora una minoranza ai vertici delle istituzioni (solo 2 presidenti a capo di Regioni e 30 su 228 sindaci nelle Marche), è stata sottolineata dalle relatrici l’importanza di stringere alleanze forti tra le donne ma anche tra donne e uomini, in un’ottica di piena accettazione e valorizzazione delle diversità. Molti gli studenti intervenuti con domande e osservazioni, a testimonianza che iniziative come queste nelle quali si propongono modelli positivi e concreti e si stimola il pensiero e il ragionamento, lasciano un segno e promuovono il dialogo.

(foto di Giusy Marinelli)

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page