facebook rss

Droga nascosta nel dizionario:
21enne finisce in manette

FALCONARA - Il vocabolario era stato trasformato in un piccolo fortino contenente quasi un etto di hashish
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata

 

Quasi un etto di hashish nascosto nel vocabolario di lingua inglese: in arresto un operaio falconarese di 21 anni. Il ragazzo, che lavora ai cantieri navali di Ancona, è stato ammanettato dai carabinieri della Tenenza di Falconara sabato sera.  Nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei furti e dello spaccio di sostanze stupefacenti, una pattuglia in abiti borghesi ha notato a Palombina un giovane intento ad armeggiare all’interno di un’auto parcheggiata, come fosse impegnato a nascondere qualcosa. Così i militari, insospettiti da quei movimenti, si sono avvicinati cautamente al ragazzo e subito sono stati investiti da un caratteristico odore “resinoso”. Il giovane effettivamente era stato colto nell’atto di occultare, all’interno del cruscotto dell’auto, una piccola quantità di hashish (circa 1 grammo). Da questo indizio, e dal comportamento adottato al momento dell’identificazione, i carabinieri hanno deciso di estendere il controllo presso l’abitazione del giovane, rinvenendo ulteriori 115 grammi di hashish, 15 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e denaro contante pari a 50 euro, il tutto ritenuto provento dell’attività di spaccio poiché reperito all’interno di una cassetta di sicurezza portavalori in metallo che, esternamente, aveva le perfette sembianze di un dizionario di lingua inglese. Ad insospettire i militari, proprio la presenza del vocabolario all’interno della camera da letto occupata dal ragazzo: una stanza di per sé spoglia di libri e riviste dove la presenza di un piccolo glossario di lingua inglese, per giunta di colore rosso, non è passata di certo inosservata. All’interno del piccolo fortino sono stati ritrovati un panetto di hashish da mezzo etto, una decina di involucri di hashish, pronti per la cessione, confezionati con cellophane trasparente, per un peso complessivo di circa 35 grammi,  tre ovuli di hashish da 10 grammi ciascuno, un bilancino di precisione e 50 euro in denaro contante. Ed ancora, nel comodino accanto al letto, all’interno di un cassetto, una busta in plastica contenente ulteriori 15 grammi di marijuana. Il 21enne è stato arrestato e collocato ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.  Nel corso della perquisizione, i militari hanno anche rinvenuto un’esigua quantità di marijuana nella disponibilità del fratello convivente più piccolo, un giovane 19enne che risponderà di detenzione per uso personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X