facebook rss

Offerta turistica di Genga e Sarnano,
dialogo strategico alla Bit di Milano

L'INCONTRO alla fiera meneghina, al top nel panorama italiano e internazionale. Le Grotte di Frasassi puntano a intessere una rete di reciprocità e promozione ancora più strutturata con la località sciistica
Print Friendly, PDF & Email

Una panoramica delle Grotte di Frasassi

 

Genga e Sarnano si incontrano alla Bit di Milano per presentare l’offerta 2020 e avviare un nuovo percorso di reciprocità. Anche quest’anno le Grotte di Frasassi hanno stregato la fiera milanese.

Durante le presentazioni, nello spazio incontri dello stand Marche, il sindaco di Genga Marco Filipponi e il vicepresidente del Consorzio Frasassi Lorenzo Burzacca hanno illustrato le nuove strategie per l’anno 2020. E in quest’ottica la delegazione di Genga, presente anche dal vicesindaco David Bruffa, ha incontrato il sindaco e vicesindaco di Sarnano, Luca Piergentili e Franco Ceregioli, per avviare insieme un percorso di promozione turistica reciproca tra l’area di Frasassi, le Grotte e l’offerta turistica di Sarnano, tra cui il volano rappresentato dalle attività sciistiche. «Collaborare e stringere sinergie con il territorio è un’attività di importanza strategica che fa parte del nostro dna – ha commentato il sindaco Marco Filipponi – Sarnano è una realtà turistica molto importante che ci onora del loro supporto e siamo ben felici di abbracciare un percorso che possa restituire reciproca visibilità».

«Continua l’accrescimento della rete di reciprocità tra Frasassi e le principali realtà turistiche del territorio – spiega il vicepresidente del Consorzio, Lorenzo Burzacca – le Grotte di Frasassi rappresentano un’eccellenza delle Marche e del centro Italia, così come la località turistica di Sarnano. Certe sinergie sono utili a tutta la regione, e siamo ben contenti di esserne una parte fondamentale». Dopo un’annata da grandi numeri, e di importanti riconoscimenti per le Grotte di Frasassi, si apre un 2020 all’insegna di una promozione ancor più strutturata, dal punto di vista territoriale, nazionale ed internazionale. E, con uno sguardo al futuro, si comincia a lavorare per gli eventi legati all’anniversario della scoperta. Infatti l’anno prossimo ricorreranno i 50 anni dalla prima discesa nel cuore della montagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X