facebook rss

Il diverbio degenera
e l’aggressore fugge con il telefonino
della vittima: denunciato

SENIGALLIA - L'allarme è scattato ieri sera al Foro Annonario: un 30enne ubriaco aveva importunato e si era scagliato contro un 50enne seduto in un locale con amici. I poliziotti sono riusciti con un'app a individuare il cellulare sparito in possesso del giovane che nel frattempo si era recato al pronto soccorso. E' accusato del reato di lesioni e ricettazione
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della Polizia a Senigallia (foto d’archivio)

 

 

Scoppia una lite al Foro Annonario, chi l’aveva innescata fugge con il telefonino dell’aggredito. Nella serata di ieri la polizia di Senigallia è stata chiamata ad intervenire al Foro Annonario poiché era in corso una accesa lite che vedeva coinvolte diverse persone. Due equipaggi del Commissariato, diretto dal vice questore Agostino Licari, già impegnati nei controlli del sabato sera, si recavano immediatamente sul posto e hanno bloccato alcune persone coinvolte nella lite. Nel frattempo è intervenuta una ambulanza per prestare soccorso. Gli agenti giunti sul posto hanno provveduto ad identificare le persone coinvolte. Dalle testimonianze raccolte è emerso che poco prima un giovane straniero visibilmente ubriaco si era spostato da un tavolo ad un altro importunando e spingendo i presenti. Il giovane si era scagliato spingendo e colpendo una persona 50enne, seduta in un locale insieme ad amici. Ne era nato uno scontro ed il giovane cadeva per terra mentre gli altri si allontanavano per evitare ulteriori scontri. Nel frattempo l’aggredito aveva riferito di non trovare più il suo cellulare.

Ricostruita la vicenda gli agenti hanno subito avviato le ricerche e con l’uso di una applicazione riuscivano ad individuare il telefono che veniva ritrovato in possesso di una a persona che stava in pronto soccorso dove si era recato dopo una lite. Gli accertamenti hanno consentito di verificare che proprio quest’ultimo era il soggetto ubriaco che era stato coinvolto nella accesa lite al Foro Annonario. Gli agenti hanno provveduto a recuperare il telefono che veniva restituito al proprietario che ha denunciato lo straniero anche per le lesioni subite. Gli agenti del commissariato al temine della attività hanno deferito all’Autorità giudiziaria il 30enne ucraino S.K. per il reato di lesioni e ricettazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X