facebook rss

Trovata all’università
una pistola della Germania nazista

ANCONA - È stata scoperta da un professore di Agraria mentre stava aprendo degli scatoloni. L’arma, una P38 prodotta durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata sequestrata e verrà inviata al Ris di Roma
Print Friendly, PDF & Email

Una P38 nel film di Tarantino ‘Bastardi Senza Gloria’

 

Una pistola della Germania nazista trovata nella facoltà di Agraria della Politecnica. A scoprirla, qualche giorno fa, è stato un professore universitario del polo di Monte Dago. L’arma, prodotta principalmente durante il periodo del Terzo Reich, è stata rinvenuta all’interno di una scatola, assieme a un centinaio di proiettili. Stando ai primi accertamenti eseguiti dai carabinieri, avvertiti immediatamente dal docente, la pistola risalirebbe al 1943. Si tratta di una Walther P38, un’arma conosciuta soprattutto per essere stata la pistola d’ordinanza dell’esercito tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale. È stata successivamente associata alle azioni terroristiche degli Anni di Piombo. La pistola è stata sequestrata e nei prossimi giorni verrà consegnata agli specialisti del Ris: dovranno capire se l’arma è collegata a qualche delitto e se è stata utilizzata di recente. Il professore che ha trovato la P38 (famosa anche per essere stata citata da Calvino nel romanzo ‘Il sentiero dei Nidi di Ragno’ e rappresentata nel cartoon Lupin) era completamente ignaro che la pistola fosse contenuta all’interno dello scatolone. Questo faceva parte di un complesso di contenitori provenienti da un’università toscana. Proprio qui, il docente della Politecnica si era recato per recuperare degli strumenti di geotermometria, contenuti all’interno di alcune scatole. Una volta prese e portate ad Ancona, sono rimaste chiuse per qualche giorno. Quando sono state aperte, il prof ha trovato gli utensili tecnici, ma anche la pistola tedesca. E qui, il dubbio: l’arma era già presente negli scatoloni presi fuori regione, oppure qualcuno l’ha inserita quando sono stati ‘parcheggiati’ all’interno del dipartimento di Agraria?

(fe.ser)

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page