facebook rss

Evade dai domiciliari e accusa una malore:
con i soccorritori arrivano
anche i carabinieri

FALCONARA - In arresto c'è finito un 38enne di etnia rom, da mesi relegato tra le mura domestiche per l'accusa di maltrattamenti in famiglia
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Evade dai domiciliari ma accusa un malore: prima arrivano i militi della Croce Gialla, poi i carabinieri per far scattare l’arresto. Nei guai un 38enne di origine rom. L’uomo è stato ammanettato ieri dalla Tenenza di Falconara.  Il giorno precedente era evaso dagli arresti domiciliari a Montemarciano, dopo aver usufruito dell’autorizzazione a recarsi al lavoro ai cantieri navali del porto di Ancona. L’uomo, che era stato collocato ai domiciliari in seguito alle condotte violente perpetrate nei confronti della sua ex compagna, è stato localizzato dopo l’allarme lanciato dai militi dai soccorritori, intervenuti in seguito alla richiesta di soccorso avanzata dall’evaso per un malore, sopraggiunto al termine di una nottata di irreperibilità.  I carabinieri lo avevano cercato tutta la notte, fino all’incontro di ieri mattina. Stamane il 38enne è stato portato dinanzi al giudice che ha convalidato l’arresto, rimettendo gli atti per un eventuale aggravamento della misura e la conseguente traduzione in carcere. Nel frattempo, l’uomo è stato nuovamente collocato ai domiciliari.
Già lo scorso 24 gennaio era stato sorpreso dai carabinieri di Montemarciano mentre sorseggiava un drink all’interno di un bar. Anche in quell’occasione era scattato l’arresto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X