facebook rss

Emergenza alimentare,
servono più soldi ai Comuni
Parte la raccolta fondi Anci

COVID - Si chiama 'Metti il tuo cuore nel cuore delle Marche' l'iniziativa per mettere a disposizione delle Amministrazione un plafond più corposo per l'emissione dei buoni pasto
Print Friendly, PDF & Email

 

‘Metti il tuo cuore nel cuore delle Marche’ è il titolo della raccolta fondi lanciata da Anci Marche da destinare ai comuni delle Marche a integrazione del fondo stanziato dal Governo per i buoni spesa per le vecchie e nuove fragilità. Rispetto alla quota parte già stanziata di 400 milioni, alle Marche spettano 9,35 milioni per questa prima emergenza. L’iniziativa di Anci Marche punta sulla generosità dei cittadini che, con un contributo anche piccolo, possono dimostrare ancora una volta di avere un cuore grande. «Il primo stanziamento del Governo è una soluzione che dà respiro nell’immediatezza alle famiglie in difficoltà e alla quale dovrà seguire un provvedimento più strutturato che rifinanzierà la misura alla luce dell’emergenza, ma intanto è un inizio per affrontare queste prime settimane». «Come Anci Marche – ha concluso Mangialardi – intendiamo contribuire a raccogliere fondi per rendere questo plafond più corposo. Tutto quello che verrà raccolto sarà ripartito ai comuni marchigiani in quota parte seguendo i criteri ministeriali”.

Iban per effettuare la donazione: IT11 V031 1102 6000 0000 0005 432 – causale Il Cuore delle Marche – Anci Marche



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X