facebook rss

Sabato sera all’ex foro boario, arriva la Pm:
gruppo in fuga e maxi multa per 2 giovani

OSIMO - In violazione dei decreti per il contenimento sociale anti Covid 19 i ragazzi poco più che ventenni hanno deciso di incontrarsi sul piazzale dei giardini pubblici per ammazzare la noia. All'arrivo della Polizia locale e degli agenti dela Commissariato si sono sparpagliati e dileguati. Agli osimani bloccati inflitta una sanzione di 400 euro ciascuno
Print Friendly, PDF & Email

Le pattuglie della Polizia locale e del Commissariato di Osimo ieri sera davanti ai giardini dell’ex foro boario, in piazza Giovanni XXIII

 

Si radunano sul piazzale dell’ex foro boario di Osimo per ‘evadere’ da casa violando le disposizioni del contenimento sociale anti-Covid 19 e per trascorrere tutti insieme un sabato di primavera all’aria aperta, come ai vecchi tempi. Ma la serata diventa movimentata in piazza Giovanni XXIII perchè arrivano le forze dell’ordine. In un periodo di quarantena, quando attraverso ogni mezzo di comunicazione viene fatto passare il messaggio della necessità di mantenere la distanza dai propri conoscenti, quando il principio di rarefazione sociale viene spiegato in ogni modo e l’hashtag “iorestoacasa” impazza sui social, succede che un gruppo di ragazzi poco più che ventenni decide lo stesso di incontrarsi all’ex foro boario di Osimo per ammazzare la noia. Il gruppo di ragazzi però non passa inosservato e la segnalazione arriva alla centrale operativa della Polizia Locale di Osimo che invia immediatamente sul posto una pattuglia. L’arrivo degli agenti ha scatenato il parapiglia tra i giovani che, vistisi scoperti, si sono dati alla fuga sparpagliandosi, ma gli agenti della Locale, con l’ausilio di un equipaggio della Polizia di Stato del Commissariato di Osimo, sono riusciti a bloccarne due. I due, osimani, si sono visti elevare un verbale da 400 euro a testa, mentre sono in corso le indagini per identificare gli altri componenti dell’avventato gruppetto tramite le telecamere di sorveglianza che coprono la zona.

Purtroppo si moltiplicano le persone sanzionate finora dalla Polizia Locale di Osimo. Martedì scorso una pattuglia ha intercettato e multato due stranieri residenti in un Comune limitrofo che stavano circolando per questioni differibili e non di assoluta necessità. Gli agenti della Pm hanno a cuore la salute della comunità e intendono fare tutto quanto in suo potere per instaurare un rapporto di fiducia e collaborazione con la cittadinanza ma, assieme a tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio, sono stati chiamati ad essere rigorosi nell’applicazione del decreto legge, in particolare in questo periodo in cui la tradizione delle festività pasquali ed il bel tempo invogliano a stare all’aria aperta e ad aggregarsi.

I dispositivi di controllo con più pattuglie saranno dunque messi in atto nelle zone sensibili, come è successo nel pomeriggio di venerdì lungo la pista ciclabile di Campocavallo dove due pattuglie hanno sottoposto a controllo la totalità dei veicoli in transito. I controlli, in sinergia con le altre forze di polizia, come disposto dal Questore di Ancona e sotto il coordinamento del Commissariato, proseguiranno per tutta la settimana e durante le festività pasquali salvo ulteriori proroghe. L’assessore alla Polizia Locale Federica Gatto esprime soddisfazione. «Il lavoro della Polizia locale e di tutte le Forze di Polizia è incessante in questo drammatico periodo. – commenta – La loro presenza e la loro vicinanza sono una certezza per tutti i cittadini. A loro viene demandato un ruolo tanto difficile quanto importante. Anche in questo caso si è dimostrato il loro forte impegno per tutelare la nostra salute. Per questo motivo episodi come questo sono inaccettabili, perché sono un affronto alla sofferenza che si vive negli ospedali e al sacrificio di chi, tutti i giorni, lotta affinché si possa uscire il prima possibile da questo terribile momento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X