facebook rss

Dall’Enel 800mila euro
per l’emergenza Coronavirus

SOLIDARIETA' - Verranno acquistati i dispositivi di protezione individuale e tutte le attrezzature necessarie per alcune strutture ospedaliere della regione, tra cui quella che sorgerà a Civitanova
Print Friendly, PDF & Email

 

Enel Cuore, la onlus del Gruppo Enel, è al fianco della Regione Marche per affrontare l’emergenza sanitaria causata dal diffondersi del virus Covid-19. Enel Cuore ha già stanziato 800mila euro alla Regione guidata dal presidente Luca Ceriscioli, destinati in particolare della Protezione civile e al supporto delle strutture ospedaliere e sanitarie del territorio regionale. Grazie a questa offerta, verranno acquistati i dispositivi di protezione individuale e tutte le attrezzature necessarie per alcune strutture ospedaliere della Regione Marche tra cui l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord di Pesaro, Azienda Ospedaliera Universitaria “Ospedali Riuniti Ancona Umberto I-G.M. Lancisi-G. Salesi di Ancona e il nuovo ospedale Covid che verrà realizzato nel capoluogo marchigiano. «In questi giorni di grandi difficoltà – afferma il presidente Ceriscioli – i tanti gesti di solidarietà che continuiamo a ricevere da ogni parte, sono una iniezione di speranza e fiducia. I dispositivi di protezione individuale e le attrezzature mediche sono presidi essenziali per gli operatori della Protezione civile e della sanità che con grande generosità e senso del dovere ogni giorno combattono il virus in prima linea. Ringraziamo quindi la onlus del Gruppo Enel per la vicinanza concreta espressa anche in questa occasione alla comunità marchigiana, con la donazione di 800mila euro. Sono convinto che proprio grazie al lavoro di squadra e al sostegno di tante persone la nostra regione supererà anche questo drammatico momento». La donazione alla Regione Marche rientra tra le misure approvate nei giorni scorsi da Enel Cuore per affrontare l’emergenza epidemiologica a sostegno delle principali realtà impegnate nell’assistenza sanitaria e sociale nel nostro Paese. La onlus del Gruppo Enel ha già stanziato oltre 23 milioni di euro sia per progetti individuati, sia per altri in fase di individuazione che verranno definiti in tempi brevi grazie al dialogo e al continuo coordinamento con Protezione Civile e autorità nazionali e regionali in prima linea contro la diffusione del virus.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page