Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

I contagiati salgono a 42, Osimo
cambia strategia: test ai dipendenti
del Comune e delle Partecipate

CORONAVIRUS - Il sindaco comunica 5 nuovi casi di positività registrati nel week end mentre salgono a 300 le persone in isolamento preventivo. Presto saranno acquistati 400 Covid rapid test per monitorare lo stato di salute del personale dell'ente, della Asso e di Osimo Servizi

Il sindaco Pugnaloni (primo a destra) con una pattuglia della Polizia locale in piazza Boccolino

 

 

Rincuorano i dati statistici sulla curva dei contagi nelle Marche e confortano sulla correttezza delle misure di contenimento sociale e le regole di prudenza messe in campo dal governo. Il picco dei contagi è stato raggiunto nella nsotra regione ma non ad Osimo dove i pazienti infettati dal Covid 19 sono ancora in crescita anche se con numeri in fase di decremento e rallentamento rispetto a qualche settimana fa. «Altri cinque si aggiungono ai 37 della volta scorsa, siamo a quota 42 contagiati e 300 persone in isolamento mentre la situazione è stazionaria presso reparto Covid-19 della casa di riposo Buttari Gentili». Nelle residenze per anziani, la vita di comunità purtroppo favorisce la situazioni epidemiche. Intanto proprio per tenere sotto controllo la diffusione del virus, il Comune di Osimo acquisterà 400 Covid-19 rapid test dall’azienda Tj point srl, regolarmente iscritta al Ministero della Salute, ritenendoli uno strumento utile a individuare possibili casi di positività.«L’azienda Tj point srl ne donerà altri 100. – fa sapere il sindaco che domani fornirà ulteriori dettagli sul piano in una conferenza stampa – La misura messa in campo è su base volontaria, mediante sottoscrizione di un consenso informativo e permetterà ai dipendenti comunali e delle società partecipate Asso e Osimo Servizi di usufruire di tale servizio».



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X