facebook rss

La cena take away è contro le regole:
multati clienti e ristoratore

ANCONA - In totale, la polizia ha elevato multe per un valore complessivo di 1.200 euro. All'imprenditore potrà essere sospesa la licenza
Print Friendly, PDF & Email

 

Controlli Polizia locale: multati un ristoratore dorico e due avventori per il take away.  La normativa è chiara: è consentita la consegna a domicilio dei cibi ma non la vendita da asporto. Questa è una delle restrizioni governative contro la diffusione delle covid-19. Ma un ristoratore anconetano aveva pensato di fare anche la vendita da asporto stile drive-in, pubblicizzando il servizio su Facebook. Ieri sera, attorno alle 19,30,  gli agenti hanno bloccato due auto in attesa della consegna del cibo da asporto nei pressi di un ristorante dorico; il cameriere è uscito dalla struttura, ha consegnato al primo avventore che era in auto un pacchetto con un piatto pronto. Gli uomini della comandante Liliana Rovaldi hanno sanzionato i due automobilisti che erano presenti all’esterno della struttura in attesa di ritirare il cibo con 400 di multa ciascuno ed è stato sanzionato anche il ristoratore con una multa di eguale valore e una segnalazione alla Prefettura del capoluogo che potrà sospendere la licenza di attività (e quindi non effettuare più neanche la consegna a domicilio) per un periodo che va dai 5 ai 30 giorni.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X