facebook rss

Dalla comunità bengalese
2mila euro per il Comune di Ancona

LA SOMMA, raccolta dai frequentatori della moschea di via Dalmazia, verrà utilizzata per l'acquisto di mascherine
Print Friendly, PDF & Email

La delegazione bengalese in Comune

 

Una delegazione della comunità bengalese, composta dal tesoriere della moschea di Via Dalmazia, Saddam Bepari, dal consigliere comunale aggiunto Mrida Kamrul e da Besar Abul e Obidur Khan è stata ricevuta questa mattina in Comune dall’assessore alla Partecipazione democratica Stefano Foresi e dal direttore generale Maurizio Bevilacqua, per la consegna di 2mila euro, raccolti al fine di dare un contributo alla gestione dell’emergenza Coronavirus. Nelle scorse settimane i rappresentanti della moschea hanno distribuito scatole pro raccolta fondi nei negozi di generi alimentari gestiti dai connazionali e in molti hanno contribuito, ciascuno in base alle proprie disponibilità «sentendoci in dovere- ha commentato Bepari- di sostenere la comunità che ci ha accolto e di cui ci sentiamo parte integrante. Anche se molti di noi in questo periodo non lavora e perciò non percepisce reddito, volevamo fare la nostra parte, in un periodo particolare, in cui tra l’altro stiamo vivendo anche il Ramadan». Il direttore Bevilacqua e l’assessore Foresi – a nome del sindaco e della giunta- hanno ringraziato la comunità bengalese, prima come numero di presenze tra le comunità straniere ad Ancona e profondamente inserita nel tessuto sociale e scolastico, con molti bambini iscritti nelle scuole cittadine, senza dimenticare le proprie radici (a tale scopo è attivo da tempo un centro che fornisce insegnamenti relativi alla cultura di origine). La somma raccolta -che verrà probabilmente utilizzata per l’acquisto di mascherine- verrà depositata sul conto corrente intestato al Comune di Ancona, IBAN IT12D0617502607000000971990, aperto per donazioni e contributi alla cittadinanza, anche rispetto l’emergenza alimentare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X