facebook rss

Si rianimano parchi e porto antico
Niente ressa, ma buon senso (Foto)

ANCONA - Dopo quasi due mesi di divieti, i cittadini sono potuti tornare a passeggiare nelle aree verdi e lungo la striscia rossa dello scalo. Volontari della rete di protezione civile per i controlli, nessuna sanzione. E' prevalso il senso di responsabilità
Print Friendly, PDF & Email

La pineta del Passetto

 

Fase 2: riaprono i parchi e il porto antico. Dopo quasi due mesi di interdizione, sono tornati fruibili questa mattina le 66 aree verdi della città e la parte storica dello scalo dorico. Non c’è stato un boom di presenze, come avvenuto lunedì, nel giorno di San Ciriaco, in un po’ tutte le piazze e vie principali della città. Quanto una graduale conquista di quegli spazi che, a causa dell’emergenza Coronavirus, erano stati tolti alla cittadinanza. Nei parchi e al porto antico la parola d’ordine è stata autocontrollo. Non sono stati ravvisati, da parte dei volontari della rete di protezione civile del Comune e dagli agenti della polizia locale, comportamenti ‘illegittimi’ o altre storpiature rispetto alle norme anti-Covid. Solo alla Cittadella, sono stati trovati divelti i nastri di alcuni giochi per bambini. Nei maggiori parchi cittadini, i tecnici comunali hanno provveduto a installare dei cartelli che ricordano agli utenti le regole da seguire all’interno delle aree verdi. 

(foto di Giusy Marinelli)

Cittadella

laghetti Passetto

I cartelli per le regole comportamentali

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X