facebook rss

«Riaprire la piscina comunale
per i ragazzi speciali»

OSIMO - Gilberta Giacchetti (Liste civiche) insiste con il sindaco Simone Pugnaloni perchè l'impianto sportivo sia comunque riattivato per completare i corsi dedicati agli atleti diversamente abili
Print Friendly, PDF & Email

La piscina comunale di Osimo

 

 

«La piscina comunale di Osimo va riaperta subito per i ragazzi speciali». A sostenerlo con forza è Gilberta Giacchetti (liste civiche). L’esponente dei movimenti civici ricorda che «ad Osimo secondo quanto annunciato dall’Amministrazione comunale la piscina resterà chiusa fin tanto che il nuovo gestore non verrà nominato e comunque non prima di settembre prossimo. Il lockdown è terminato e i fruitori della piscina hanno diritto di rientrare, in particolar modo i ragazzi diversamente abili che necessitano di riprendere l’attività motoria in acqua per il loro benessere psico-fisico. Piena solidarietà ai genitori che hanno fatto tale richiesta al sindaco. Mi auguro che il primo cittadino comprenda e si attivi affinché tali ragazzi, insieme ai loro istruttori con i quali hanno fatto un lungo e proficuo percorso motorio, tornino quanto prima in piscina». La gara per l’assegnazione della gestione indetta dal Comune di Osimo è in stand by. Le buste con le offerte sono arrivate ma non sono state ancora aperte. Gli utenti delle diverse specialità sportive hanno pagato le loro quote annuale di iscrizione, ma tra mesi di sospensione per il lockdown e l’incertezza sui tempi di assegnazione della gara al nuovo gestore stanno chiedendo con insistenza al sindaco Simone Pugnaloni di riattivare l’impianto natatorio per permettere agli atleti di completare i corsi. Il primo cittadino ha replicato annunciando la riapertura della vasca a fine estate,  per portare a termine interventi  improcrastinabili di manutenzione.

Impasse piscina comunale, Antonelli: «Danno per gli atleti»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X