facebook rss

Credito agevolato alle Pmi,
accordo Ubi-commercialisti

ECONOMIA - In base al protocollo la banca esaminerà tramite un canale dedicato e preferenziale le richieste di servizi e prodotti dedicati alle piccole e medie imprese delle Marche tramite i professionisti dell'Ordine
Print Friendly, PDF & Email

FOTOCANTALAMESSAGABRIELLI-e1592561820310-325x220

Carlo Cantalamessa e Roberto Gabrielli

 

Ubi Banca ha sottoscritto un accordo con l’Unione regionale degli Ordine dei commercialisti delle Marche per agevolare il credito alle imprese. In base all’accordo, Ubi esaminerà tramite un canale dedicato e preferenziale le richieste di servizi e prodotti bancari ricevute dalle Pmi tramite l’assistenza dei commercialisti iscritti agli ordini di Ancona, Ascoli, Fermo, Macerata e Pesaro, applicando condizioni agevolate e garantendo la rapidità dell’istruttoria. I commercialisti, in base all’accordo, si impegneranno ad assistere le imprese clienti nella preparazione della documentazione amministrativa/contabile necessaria per la richiesta di prestiti e servizi, facilitando così l’analisi della situazione finanziaria delle Pmi e permettendo a Ubi di rispondere in maniera veloce e tempestiva alle richieste delle imprese. La procedura prevista dall’accordo prevede che sia il commercialista a richiedere un appuntamento alla banca per conto dell’impresa cliente, appuntamento che sarà concesso al massimo entro due giorni lavorativi con l’indicazione dei documenti necessari per avviare l’istruttoria. La banca, in presenza di tutta la documentazione necessaria, si impegna ad attivare un canale di riscontro preferenziale e dedicato, in modo da garantire una risposta in tempi brevi. «I commercialisti hanno gli strumenti e le capacità per essere protagonisti nella consulenza finanziaria, aiutando le imprese a dialogare con gli istituti di credito, nell’accompagnare piani di investimento o anche di ristrutturazione per uno sviluppo armonico dell’economia, per un’economia della legalità, della trasparenza, del merito, che crei valore con dei ‘valori’, crei ricchezza, non solo monetaria, nel tempo», ha dichiarato Carlo Cantalamessa, delegato dell’Unione regionale dei commercialisti delle Marche. «Questo accordo ci permetterà di velocizzare la lavorazione delle richieste di finanziamento da parte delle Pmi grazie alla preziosa collaborazione dei commercialisti, che ci aiuteranno ad analizzare la situazione finanziaria delle imprese loro clienti – commenta Roberto Gabrielli, responsabile della Macro Area Marche Abruzzo di Ubi Banca – Soprattutto in un momento di difficoltà per l’economia come questo che stiamo vivendo, a causa della pandemia, è ancora più importante la collaborazione fra le varie istituzioni per aiutare il più possibile il nostro sistema imprenditoriale ad affrontare le sfide dei mercati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X