facebook rss

«Velocizzare la digitalizzazione
dei servizi Suap e Suep»

OSIMO - Il capogruppo di Progetto Osimo Futura, Achille Ginnetti, ha depositato una mozione firmata anche dal M5S che invita l'amministrazione Pugnaloni ad eliminare gli aspetti che condizionano negativamente il lavoro di architetti, geometri e ingegneri nel rapporto con la Pubblica Amministrazione
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Il consigliere comunale di Progetto Osimo Futura, Achille Ginnetti, ha presentato una mozione che sarà discussa nel prossimo Consiglio comunale e che impegna sindaco e amministrazione comunale ad avviare e completare il processo di digitalizzazione del Suap e Suep. Progetto Osimo Futura torna a ribadire la necessità di informatizzare in tempi rapidi i sistemi comunali. «Il sindaco Simone Pugnaloni ha annunciato che entro l’estate gli archivi informatici saranno completamente digitalizzati. Ne siamo felici, ma con quali risorse lo farà? Occorrono fondi e personale qualificato. Ci auguriamo che sia veramente così e che non si tratti di uno dei soliti proclami- spiega Achille Ginnetti in una nota stampa-. Per il momento la soluzione trovata per accedere agli atti, cioè la messa a disposizione di una stanza dotata di una nuova stampante più vicina all’archivio comunale, è ben poca cosa. Invitiamo l’Amministrazione a ripensare in chiave “moderna” le modalità con cui i cittadini possono consultare la documentazione». La mozione presentata da Progetto Osimo Futura porta la firma anche della consigliera del Movimento 5 Stelle, Caterina Donia.

Achille Ginnetti

«Una volta completato il processo di digitalizzazione del Suap e Suep si avranno innumerevoli vantaggi come la semplificazione delle procedure, la riduzione dei tempi di attesa e la possibilità per i cittadini osimani di monitorare lo stato di avanzamento delle loro pratiche- spiega Ginnetti-. L’informatizzazione dei sistemi è ormai imprescindibile e non può più attendere. Lo abbiamo visto nei mesi scorsi con il lockdown: gli Sportelli Unici per le Attività Produttive e per l’Edilizia Privata hanno iniziato a dare maggiore impulso alle richieste e allo svolgimento delle pratiche per via telematica. Non solo. Nei prossimi mesi dobbiamo aspettarci un aumento del carico di lavoro degli Uffici Comunali per via delle misure previste dal Decreto Rilancio del Governo- ovvero detrazione fiscale del 110% per l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli edifici- nonché delle misure che intende attuare il Comune di Osimo- cioè riduzione degli oneri di urbanizzazione e agevolazioni per i cambi di destinazione d’uso». La mozione impegna anche sindaco e amministrazione a verificare la disponibilità del Collegio dei Geometri della Provincia di Ancona a collaborare al processo di digitalizzazione in quanto, già nel 2015, si era offerto di partecipare in maniera gratuita. «Non è più concepibile che impiegati comunali e tecnici siano costretti ancora a ricercare i dati in vetuste rubriche cartacee e in documenti dispersi in luoghi diversi. Inoltre, l’accesso agli uffici e a documenti condivisi tra più persone possono costituire anche una criticità sanitaria – dichiara il consigliere di Progetto Osimo Futura-. Questi aspetti condizionano negativamente il lavoro di professionisti quali architetti, geometri e ingegneri, che si rapportano con la Pubblica Amministrazione. Per di più, molti dati nelle vecchie rubriche sono già predisposti per essere inseriti in rete». La mozione sarà discussa nel prossimo Consiglio comunale».

Istituito un tavolo di confronto sull’urbanistica

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X