facebook rss

Salvini lancia la ricetta per l’Hotel House
«Acquistare appartamenti dalle banche
e destinarli a edilizia popolare»

PORTO RECANATI – Il leader della Lega è tornato di nuovo nel palazzone dove si sono registrati diversi casi di coronavirus: «La situazione sanitaria è sotto controllo». L’idea per la futura amministrazione regionale: «Farlo tornare alla sua vocazione di residence». Giochi aperti per le comunali di Macerata: «Sceglieremo il candidato sindaco migliore»
Print Friendly, PDF & Email

salvini-hotel-house

Matteo Salvini è arrivato all’Hotel House di Porto Recanati verso le 9 (foto di Federico De Marco)

di Luca Patrassi 

Una presenza fissa quella dell’Hotel House nei tour di Matteo Salvini in giro per l’Italia ed anche oggi la giornata marchigiana del leader della Lega ha visto inserire un sopralluogo nel palazzone multietnico di Porto Recanati alle prese stavolta con un focolaio di Covid 19. Accompagnato tra gli altri dal commissario regionale della lega Riccardo Marchetti, Salvini si è presentato agli ingressi dell’Hotel House verso le 9. Notevole lo schieramento di forze dell’ordine. Il leader della Lega ha parlato dopo aver preso visione della situazione ed aver parlato con alcuni dei condomini e degli addetti in portineria.

«Rispetto a quando sono venuto la prima volta, quando per entrare ti tiravano addosso le pietre, la situazione è nettamente migliorata – ha detto Salvini -. Giorno dopo giorno, siamo passati da 4mila persone agli attuali 1.300. Da centinaia di pusher a una ventina, che stanno rintracciando uno ad uno. L’ideale sarebbe che la procura lasci in carcere i pusher e non nei luoghi dove abitualmente spacciano. La situazione sanitaria è sotto controllo. Certo, ci sono problemi legati all’immobile, agli impianti fuori norma. La prima cosa che penso possa fare la nuova amministrazione regionale che arriverà dopo le elezioni è quella di acquistare all’asta i 100 appartamenti in mano alle banche, risanarli, e destinarli ad edilizia popolare. L’Hotel House potrebbe così tornare alla funzione di residence che aveva in origine. Rilevo con piacere che nonostante tutto ci sono alcuni italiani che vengono qui in vacanza anche da Milano. I miei concittadini – ha aggiunto scherzando -, non si fermano davanti a niente». Ha poi ringraziato i portieri e le forze dell’ordine per il lavoro di prevenzione finora svolto. Un accenno anche alle regionali («Le priorità sono il turismo, le infrastrutture. L’A14 è una strada di guerra») e alle comunali di Macerata, dove spetta alla Lega indicare il nome: «Come candidato sindaco sceglieremo il migliore».

(Servizio in aggiornamento)

salvini-hotel-house-1-650x488

Notevole schieramento di forze dell’ordine per l’arrivo di Matteo Salvini all’Hotel House (foto di Federico De Marco)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X