facebook rss

«Tesoretto di oltre 1,5 milioni?
Il sindaco lo investa bene»

OSIMO - La portavoce di Fratelli d'Italia, Maria Grazia Mariani, torna a ribadire che in questo particolare momento del dopo-Covid la priorità è rappresentata dalla scuola per evitare a settembre di accogliere gli studenti in 'classi pollaio'
Print Friendly, PDF & Email

Maria Grazia Mariani

 

 

«Un tesoretto di oltre 1,5 milioni è il risultato di una cattiva programmazione. Chissà cosa darebbero tanti sindaci per poter avere tanti soldi in cassa da destinare alle opere pubbliche. Ad Osimo il sindaco ha annunciato un tesoretto di oltre un milione e mezzo di euro vincolato ad opere pubbliche che nel 2019 non è riuscito a realizzare. Davvero singolare se si pensa che nel 2019 eravamo in piena campagna elettorale ed è noto a tutti che è l’unico momento in cui si assiste al restyling di tante strade, scuole ed altre opere pubbliche. Invece nonostante i soldi in cassa e la campagna elettorale in corso, l’amministrazione comunale uscente, la stessa che oggi governa, il Pd appunto, è riuscita solo ad attappare qualche buca od al massimo ad asfaltare qualche centinaio di metri di strada, di cui già tutti se ne sono dimenticati». A commentare i risultati del conto consuntivo 2019, al voto stasera nella Sala Gialla, è la portavoce osimana di Fratelli d’Italia, Maria Grazia Mariani. «Il sindaco non può certo nascondersi dietro il pretesto della burocrazia. – prosegue òla coordinatrice cittadina di FdI – Nella maggior parte dei casi non solo manca una gara d’appalto vera e propria, ma non c’è neanche uno straccio di progetto. Quindi il risultato tanto vantato dall’amministrazione Pd, non può che essere ricondotto solo ed esclusivamente ad una cattiva programmazione. Non va meglio la spesa corrente dove si è registrato un utile di oltre 150mila euro. Non dimentichiamo infatti che sono trascorse poche settimane da quanto il Consiglio comunale, per racimolare qualche spicciolo ha deciso di rinegoziare i mutui allungando la scadenza di 24 anni: un’operazione che nell’immediato ha consentito un sospiro di sollievo di circa 300mila euro ma che nel lungo termine comporterà una maggiore esborso di circa 2 milioni di euro per le casse comunali e che poteva essere evitato, visto il tesoretto».

Fratelli d’Italia si augura che «i tanti soldi “ritrovati” vengano investiti bene. Gli asfalti? Le infrastrutture sono certamente importanti, ma il gruppo Fratelli d’Italia di Osimo ritiene che in questo particolare momento del dopo-Covid ci siano altre priorità come per esempio la scuola. Osimo attende da troppo tempo nuove strutture scolastiche. Con le misure di prevenzione, dopo l’emergenza sanitaria, non possiamo più permetterci aule usate promiscuamente sia per fare lezione che per la mensa, nè classi pollaio. La scuola dovrà iniziare a settembre: non si possono attendere soluzioni da un Governo Pd-M5s che sa solo fare annunci elettorali. Un sindaco ha il dovere di dare risposte concrete ai suoi cittadini. Quale migliore occasione con tanti soldi in cassa?» chiude Maria Grazia Mariani.

Case popolari, nel nuovo regolamento priorità a disabili, anziani e giovani coppie

Tesoretto consuntivo 2019, Mariani: «Priorità alle scuole»

Bilancio consuntivo 2019, tesoretto di un milione per asfalti e marciapiedi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X